La Giornata Mondiale dell’Infanzia si celebra anche sullo schermo

Inserire immagine
Una scena del film "Les Choristes – I ragazzi del coro", in prima serata su Sky Cinema Cult lunedì 20 novembre per la Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

Il 20 novembre è la Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza e Sky Cinema Cult omaggia questo importante appuntamento con una maratona di film dedicati a questa delicatissima tematica. Dalle 9 di mattina fino alla seconda serata di lunedì 20 novembre si susseguiranno capolavori emozionanti come Les Choristes – I ragazzi del coro , Sister , La bicicletta verde , Noi siamo infinito e I bambini del cielo

Per celebrare la Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, Sky Cinema Cult dedica l’intera giornata di lunedì 20 novembre a una maratona di film che trattano la delicatissima tematica infantile.

Dalle 9 di mattina fino alla seconda serata si susseguiranno titoli dedicati a questi importanti argomenti, molto attuali e da tenere sempre in considerazione.

Si parte alle 9 con Il bambino con il pigiama a righe, la pellicola commuovente che racconta dell’amicizia tra due bambini separati da un filo spinato e da una coltre d’odio. Sono infatti rispettivamente il figlio di un ufficiale nazista e un giovane ebreo prigioniero di un campo di concentramento, due coetanei che diventeranno grandi amici nonostante i condizionamenti esterni.

La mattinata prosegue con due storie che hanno come protagonisti degli adolescenti: Noi siamo infinito, adattamento cinematografico del bestseller Ragazzo da parete di Stephen Chbosky (che firma anche la regia del film), e Sister, il capolavoro diretto da Ursula Meier con protagonisti Kacey Mottet Klein e Léa Seydoux nei panni di due fratelli che tentano di sopravvivere tra furtarelli e vita da strada in Svizzera, nelle case popolari del cantone Vallese sulle Alpi.

Alle 14.00 tocca all’acclamatissimo La bicicletta verde, lo straordinario film scritto e diretto da Haifaa Al-Mansour (la prima regista donna dell’Arabia Saudita) che narra la storia di emancipazione femminile di Wadjda, una bambina che abita a Riyad, capitale dell’Arabia Saudita, che lotterà strenuamente contro le convenzioni sociali del suo Paese in cui alle femmine è proibito andare in bicicletta.

A seguire, un capolavoro nostrano diretto da Gianni Amelio: Il ladro di bambini, pellicola toccante insignita del Gran Premio della Giuria a Cannes che racconta di un carabiniere (interpretato da Enrico Lo Verso) al quale vengono affidati due bambini disadattati.

È poi la volta de I bambini del cielo, un poetico sguardo sull’infanzia nell’Iran contemporaneo che racconta della piccola “tragedia” di Zohre, una bambina che perde le scarpe e si trova costretta a condividere lo stesso paio con il fratellino, andando a scuola a turno e di nascosto affinché la famiglia (poverissima) non si accorga della perdita gravosa.

Segue Fiore, il film pluripremiato ambientato in un carcere minorile che è valso a Valerio Mastandrea il David di Donatello 2017 come miglior attore non protagonista. La pellicola racconta di Dafne, una ragazzina che si trova in riformatorio per aver cercato di rubare un cellulare nella stazione in cui dormiva, e del suo innamoramento per Josh.

In prima serata è da non perdere assolutamente Les Choristes – I ragazzi del coro, capolavoro diretto da francese Christophe Barratier che ha ricevuto due candidature ai Premi Oscar del 2005 (come miglior film straniero e per la miglior canzone per Vois sur ton chemin, musica di Bruno Coulais e testo del regista stesso, Christophe Barratier). Ambientato in un istituto di rieducazione per minori dove negli anni Quaranta vigeva un sistema educativo basato sulla repressione e sulla violenza, il film racconta di come l’insegnante di musica Clément Mathieu, assunto come sorvegliante dell’istituto, riuscirà a trasformare in positivo le vite dei ragazzi grazie al canto e alla musica.

Chiude l’appuntamento per celebrare la Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza il film Difret – Il coraggio per cambiare, la pellicola di denuncia prodotta da Angelina Jolie che racconta la storia tristemente vera di una ragazza adolescente etiope che è finita nei guai con la legge per avere ucciso l’uomo che l’aveva violentata.

Una maratona di titoli imperdibili, un susseguirsi di appuntamenti per celebrare la Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza anche sullo schermo di Sky Cinema Cult, dalle 9 di mattina fino alla seconda serata di lunedì 20 novembre.