L'Oscar sbagliato: attimo per attimo cronaca di una gaffe

4' di lettura

Uno smarrito Warren Beatty cerca nella busta un titolo che non c'è. Faye Dunaway proclama il vincitore sbagliato. Va in scena l'equivoco più clamoroso nella storia degli Academy. Ecco come è potuto accadere. Premiati i due truccatori italiani. Lo speciale di Sky Cinema - FOTOGALLERY

A chiarire come sia potuto accadere ci penserà un'inchiesta avviata da PriceWaterhouseCooper, la società che si occupa del conteggio dei voti agli Oscar, ma intanto l'errore durante la serata di premiazione degli Academy (tutti i premiati - le foto), che ha visto prima il premio come miglior film andare a La La Land prima di essere corretto in Moonlight è entrato di diritto nella storia del cinema. Portati da sempre ad esempio come un'oliata macchina dello spettacolo, gli Oscar, non hanno mai vissuto un incidente così clamorosamente ecclattante (La reazione sui social)

 

Lo smarrimento di Warren Beatty - La serata stava andando alla sua naturale conclusione. Dopo la consegna dei premi per i migliori attori era rimasta solo l'ultima statuetta, la più importante, da consegnare. Sul palco salgono Faye Dunaway e Warren Beatty, riuniti in occasione del 50esimo anniversario del film Gangster Story (Bonny and Clyde) di Arthur Penn, un classico del cinema americano degli anni '60. Beatty apre la busta, legge il biglietto e resta perplesso, controlla nuovamente il contenuto in cerca di qualcos'altro. Il pubblico ride, pensando a uno scherzo mentre Faye Dunaway lo incita a dare il nome del vincitore. Lui inizia a dire la formula di rito, guardandosi però intorno smarrito: "E il premio per il miglior film va a..." per poi passare il biglietto alla sua compagna che urla "La La Land". 




 

La scoperta dell'errore: La La Land non ha vinto - Il biglietto in questione però è quello per il premio alla migliore attrice. Dunque c'è sì. il titolo del musical di Damien Chazelle, ma scritto in piccolo sotto il nome di Emma Stone, che poco prima ha ricevuto la propria statuetta. Intanto il cast e i produttori di La La Land salgono sul palco e iniziano i loro discorsi di ringraziamento. Da casa si vede però un tecnico con cuffia correre nervosamente tra gli invitati per cercare di leggere il contenuto della busta. E mentre i ringraziamenti continuano il produttore di La La Land Jordan Horowitz si rende conto di quanto è accaduto, torna al microfono e dice: "C'è stato un errore, avete vinto voi di Moonlight". E di fronte all'incredulità della platea strappa il biglietto dalle mani di Warren Beatty e mostra il titolo del film vincitore in favore di telecamera.

 

La busta di riserva di Emma Stone - In una dichiarazione fatta dopo la fine dello show PriceWaterhouseCooper ha spiegato la presenza di un doppione della busta con il nome di Emma Stone, il cui premio era già stato consegnato. Per permettere ai premianti di entrare indifferentemente dal lato destro o da quello sinistro del palco al Kodak Theatre vengono consegnate due copie buste per ogni premio. E così a Warren Beatty è stata data la busta sbagliata, la busta di riserva per il premio come miglior attrice. Sul come sia potuto accadere verrà avviata un'indagine interna. Resta intanto la delusione per il cast di un film, e l'entusiamo per quello di un altro.

 

I produttori di La La Land raccontano il momento della scoperta - Il produttore di La La Land Horowitz ha raccontato al Hollywood Reporter di come ha capito a un certo punto che c'era qualcosa di sbagliato. Ha visto la busta scoprendo che c'era scritto Emma Stone. "Abbiamo iniziato a chiedere la busta con il titolo del film vincitore. Nessuno ce l'aveva, poi è saltata fuori. L'hanno aperta vicino a me e c'era scritto Moonlight". E così, la gioia per la vittoria si è trasformata in una delusione cocente, mentre per Barry Jenkins, il regista di Moonlight saliva incredulo sul palco. 

 

I precedenti - Non è la prima volta che all'Academy esistono incidenti o leggende riguardo all'attribuzione di un premio, ma un episodio così eclattante non era mai accaduto. Nel 1993 Maria Tomei vinse l'Oscar come migliore attrice non protagonista per Mio cugino Vincenzo. L'incertezza di Jack Palance nel leggere la premiata fece nascere la leggenda che avesse detto a caso il nome di una candidata,  non riuscendo a leggere bene la busta. Smentita da sempre dall'Academy, la leggenda ha continuato a essere raccontata per anni. Nel 1934 invece gli Oscar furono teatro di un'altra gaffe. L'attore Will Rogers aprì la busta per il miglior regista esclamando: "Salì su Frank, hai vinto tu". Frank Capra, candidato per Signora per un giorno, seduto nelle prime file, salto sul palco a ritirare il premio, solo per scoprire che sulla busta c'era il nome di Frank Lloyd, regista di Cavalcata. Capra si sarebbe comunque rifatto: nel corso della sua carriera infatti ha vinto ben 4 premi Oscar. 

 

Leggi tutto
Prossimo articolo