Black Friday, le vendite online aumentate del 24% in un anno

Foto d'archivio (getty images)
3' di lettura

L'e-commerce raggiunge nuove vette, mentre la vendita al dettaglio tradizionale ha mantenuto livelli di acquisto pressoché stabili

Crescono del 24% rispetto all'anno scorso le vendite online nel giorno del Black Friday. Anche il ritmo di crescita è leggermente aumentato, visto che la crescita fra 2015 e 2016 era stata del 23%. Questi e altri dati, divulgati dalla “intelligence unit” di Salesforce, confermano un interesse sempre più pronunciato da parte del pubblico per gli acquisti in Rete nel giorno dei super sconti.

I numeri

Se da un lato cresce la spesa nei negozi online, dall'altro sempre più ordini provengono da un dispositivo mobile: infatti, ha rilevato Salesforce, quest'anno per la prima volta gli ordini inviati da personal computer (desktop e laptop) sono stati meno della metà del totale, il 49%, contro il 42% registrato dagli smartphone. Se però si passa a valutare la quota di traffico generato sui siti di e-commerce, allora gli smartphone conducono saldamente con il 60%, in crescita dal 52% del 2016. La spesa e la percentuale media dello sconto sono entrambe aumentate leggermente: quest'anno l'acquisto medio è stato di 122 dollari (contro i precedenti 120) con uno sconto del 28% (era il 27% nel 2016). Quasi un acquisto su tre, infine, risulta essere stato guidato da un suggerimento generato automaticamente da tecnologie di intelligenza artificiale, in grado interpretare i gusti di chi sta navigando nei negozi elettronici.

Spesa record

Secondo un'altra compagnia di analisi, Adobe Analytics, il 2017 ha messo a segno il record storico nella spesa online effettuata fra il giorno del Ringraziamento e il Black Friday, con un incremento - registrato nel solo “venerdì nero” - da 3,34 miliardi di dollari a 5 miliardi. Il dato, ancora più generoso rispetto a quello di Salesforce, è ricavato dal monitoraggio di 4.500 negozi online.

I negozi fisici resistono

Nonostante la forte crescita del comparto online, secondo la società di analisi Shoppertrak il calo di afflusso nei negozi fisici in questa giornata è stato appena dell'1% rispetto a un anno fa. Segno che le vendite al dettaglio tradizionali restano molto importanti è che per ora non si stia verificando una vera “migrazione” dal negozio all'e-commerce.

Leggi tutto
Prossimo articolo