Covid, Billie Eilish: “Il mio è stato davvero un brutto caso. Senza vaccino sarei morta”

Musica
©Ansa

In un’intervista, la cantante 19enne ha rivelato di aver contratto il Covid ad agosto. “Voglio dire che mi sentivo orribilmente” ha specificato, aggiungendo che “è per via del vaccino” che si è ripresa anche se ha tuttora qualche strascico

Billie Eilish parla del vaccino contro il coronavirus e lo fa durante il programma radiofonico di Howard Stern: la popstar statunitense ha detto che “è incredibile” e che se non lo avesse fatto probabilmente sarebbe morta.

Il racconto

leggi anche

Billie Eilish a lavoro al nuovo album

Billie Eilish, che ha 19 anni, ha rivelato di aver contratto il Covid-19 ad agosto e ha definito il suo caso “davvero brutto”. “Voglio dire che mi sentivo orribilmente”, ha specificato, aggiungendo che “è per via del vaccino” che si è ripresa anche se ha tuttora qualche strascico. Secondo Eilish il vaccino è stato un bene non solo per lei, ma anche per la sua famiglia. Né il fratello né i genitori hanno infatti contratto la malattia.

 

Gli ultimi successi

Eilish è stata di recente candidata in sette categorie ai Grammy 2022, incluso l'album dell'anno per "Happier than Ever" e la canzone dell'anno per il brano con lo stesso titolo. La scorsa settimana ha presentato Saturday Night Live con la veterana dello show satirico Kate McKinnon.

 

Spettacolo: Per te