Sanremo 2020, Myss Keta risponde ad Amadeus

Myss Keta, co-conduttrice de L’Altro Festival, ha risposto così alle parole di Amadeus su Francesca Sofia Novello

Sanremo 2020 ha subito iniziato a far parlare di sé. Nelle ultime settimane sono state svariate le polemiche legate al Festival della canzone italiana, quest’anno condotto da Amadeus. Dalla presenza di Rita Pavone sul palco alla questione Rula Jebreal, fino alla più recente, che ha monopolizzato l’attenzione del fronte social italiano.

Si tratta delle parole pronunciate da Amadeus durante la conferenza stampa di presentazione della 70esima edizione del Festival di Sanremo. In tantissimi hanno puntato il dito contro il conduttore per le dichiarazioni riguardanti Francesca Sofia Novello, scelta insieme ad altre donne per prendere parte al grande spettacolo dell’Ariston: “Si tratta di una sorta di scommessa personale. È ovviamente una ragazza molto bella, che sapevamo essere la fidanzata di Valentino Rossi. È stata scelta però anche per la capacità di stare vicino a un grande uomo, stando un passo indietro, malgrado la sua giovane età”.

Il diretto interessato è tornato poco dopo sulla vicenda, spiegando d’essere stato male interpretato. Ciò che avrebbe voluto dire durante la presentazione è che la Novello ha preferito non cavalcare in qualche modo la popolarità del proprio compagno. Da qui il “passo indietro” di cui si continua a discutere, che sarebbe riferito ai riflettori e non a Valentino Rossi in quanto suo partner e uomo.

Sanremo 2020, Myss Keta su Amadeus

Nel corso della polemica si è provveduto ad analizzare le parole di Amadeus nella loro interezza. Il web ha così individuato anche un altro passaggio “oscuro”. Si tratta del costante rimarcare la bellezza delle co-conduttrici, a detta di molti commentatori online. Una sottolineatura frequente che fa passare in secondo piano una presenza così massiccia di donne all’Ariston, voluta anche per trattare tematiche cruciali come la battaglia alla violenza sulle donne. Ciò che filtra invece è una regola non scritta: Se non sei bella, non andrai mai a Sanremo. Parole che Amadeus non ha mai pronunciato, che rispecchiano però l’interpretazione di molti, per una conferenza che doveva forse essere gestita diversamente e, per usare le parole dello stesso conduttore: “Ho imparato che bisogna stare attenti a ogni parola”. Tutto ciò ha scatenato diverse reazioni illustri, come quella della rapper Myss Keta.

Parole importanti, al di là della sua notorietà. Myss Keta sarà infatti la co-conduttrice de L’Altro Festival, ovvero il dopofestival di Sanremo, condotto da Nicola Savino. Le sue dichiarazioni hanno dunque un peso ulteriore.

Nel corso di un evento organizzato dalla Treccani, ha spiegato come il posto di una donna sia davanti a un uomo, sottolineando soprattutto come nessuna donna debba ritrovarsi in una posizione impostale dalla società: “Deve prendersi il suo posto. Ho visto la conferenza e ci sono rimasta un po’ come un ghiacciolo. Spero tutte le donne non vogliano restare al proprio posto, conquistandone altri, superando certi uomini che dicono queste cose”.

La rapper ha lasciato passare un messaggio importante, dicendo la sua e, al tempo stesso, provvedendo a stemperare un po’ i toni nel finale. Con fare ironico ha infatti spiegato come ora ci sarà particolare attenzione alla conduzione del Festival e, ovviamente, alle dichiarazioni di Amadeus, al quale ha consigliato (ironicamente, ndr) di stare attento.