Candice Swanepoel, Elsa Hosk e Alessandra Ambrosio promuovono insieme la moda di riciclo

Spettacolo
Immagine tratta dal profilo Instagram @jaimeperlman

Nove ex angeli di Victoria's Secret hanno posato per il magazine More or Less che promuove la creatività nel mondo della moda. Le “Earth Angels” hanno indossato creazioni del brand Kezako puntando l'attenzione sull'upcycling


a cura di Vittoria Romagnuolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Nonostante sia più che tramontata l'era dei fiammeggianti fashion show di Victoria's Secret, la squadra dei cosiddetti angeli, composta dalle donne più belle e ammirate del pianeta, continua a riunirsi come un gruppo di supereroi in vista di missioni a fin di bene - missioni di moda, naturalmente.

Nove top model, con in comune un passato come indossatrici della celebre azienda di intimo e beachwear, si sono riviste sul set di un servizio fotografico per il magazine More or Less che ha messo in copertina le creazioni del brand Kezako, specializzato in moda realizzata con materiali di riciclo.
Star del servizio, le top model Candice Swanepoel, Elsa Hosk, Alessandra Ambrosio, Sara Sampaio, Leomie Anderson, Martha Hunt, Lily Aldridge, Stella Maxwell e Lais Ribeiro, tutte - inutile sottolinearlo - più in forma che mai.

La reunion delle top di Victoria's Secret

approfondimento

Alessandra Ambrosio sostiene un progetto a favore delle donne indigene

La famiglia degli angeli della passerella è tornata a posare davanti all'obiettivo in tacchi e costumi due pezzi o interi: poco importa che non ci siano i corsetti, i pizzi e i merletti di Victoria, l'attitude è sempre la stessa.
Belle più che mai, ammiccanti e selvagge, le top model al servizio di More or Less Magazine, rivista che si distingue nel panorama delle altre pubblicazioni di settore per dare spazio esclusivamente ai contributi più innovativi e creativi dello sterminato mondo della moda, dimostrano che si può ottenere un risultato degno di una copertina col semplice ingegno, come quello messo a punto dal team di art director e fotografi della rivista.
Oltre alla bellezza di quelle che tutt'oggi sono tra le top model più in vista del mondo, la rivista punta l'attenzione sugli abiti realizzati con materiali riciclati del brand francese Kezako.
Nato nel 2019, Kezako più che un'etichetta è un fake brand, un progetto volto a realizzare (o comporre) abbigliamento e accessori partendo dagli elementi più diversi.

La moda riciclata di Kezako

GUARDA ANCHE

Tutti i video di moda

Per il servizio con protagoniste le “Earth Angels”, come sono state ribattezzate le neo-rappresentanti della moda green, i creativi di Kezako hanno usato alluminio, vecchi giornali, pane essiccato, pezzi di giocattoli e molto altro, nel pieno rispetto dell'upcycling, pratica molto benvista in un settore, quello della moda, dove l'iperproduzione e lo spreco sono due elementi caratterizzanti, specie dalla nascita del fast fashion.

Ricondivisa da tutte le splendide protagoniste, l'operazione artistica con un messaggio così importante è diventata virale e ha suscitato largo apprezzamento, merito anche dello styling di Charlotte Collet e delle foto di Oliver Hadlee Pearch, fotografo che tra i suoi lavori vanta copertine per Vogue Italia, i-D Magazine e M Le magazine du Monde.

Spettacolo: Per te