Jamie Dornan vestito da donna, da Mr. Grey in Cinquanta sfumature a Jenny (per le figlie)

Spettacolo
Immagine tratta dal profilo Instagram @jamiedornan
Jamie Dornan

Smessi i panni di icona sexy, l’attore si trasforma in una donna dai capelli blu. Il risultato? A dir poco esilarante!

Così non lo avevamo davvero mai visto: Jamie Dornan, su Instagram, si è trasformato in una… donna! Nuovo film? No. Semplicemente un modo per far divertire le sue figlie.

Padre di tre bambine, tutte avute dalla moglie cantante Amelia Warner, l’attore ha smesso i panni del sensualissimo Mr. Grey ed è diventato la “splendida” Jenny.

Jamie Dornan è Jenny

“Travestirmi con le mie figlie ha raggiunto un altro livello. Ecco a voi Jenny (coi capelli blu). È molto dolce”: questa la didascalia che Jamie Dornan ha postato a commento di una foto decisamente originale. Strizzato in un lungo abito rosso, coi codini e le scarpe col tacco, l’attore è decisamente irriconoscibile.

Del resto, le sue fan sono abituate a vederlo nei panni di Mr. Grey. Attore, supermodello e musicista, Dornan ha posato in carriera per riviste come GQ, Elle, Glamour, InStyle, Men’s Health, Icon. È stato testimonial di moltissimi brand (Calvin Klein, Diesel, H&M, Giorgio Armani, Desigual, Dolce & Gabbana), e ha esordito in “Marie Antoinette” di Sofia Coppola. Il 24 ottobre 2013 viene annunciato che interpreterà Christian Grey nella trasposizione cinematografica del libro “Cinquanta sfumature di grigio”, nel ruolo che - inizialmente - doveva essere di Charlie Hunnam. Impara a fare nodi e fibbie, recita al fianco di Dakota Johnson. E diventa un’icona sexy.

Un’immagine, questa, rafforzata quando - insieme a Eva Mendes - diventa il volto della campagna CK Underwear. Tanto che, Glamour UK, lo elegge “L’uomo più sexy dell’anno”.

Ora, eccolo diventare Jenny. Che magari non sarà sexy, ma alle sue figlie piace moltissimo.

Jamie Dornan, tenero papà

Trentasettenne, Jamie Dornan è padre di Dulcie (6 anni), Elva (4) e Alberta (1). «Una parte di me sente che dovremmo chiudere il cantiere dopo questo. Ma poi penso che facciamo dei figli davvero fantastici. Magari, se a mia moglie va, li continueremo a fare finché non ce la faremo più» commentava dopo aver saputo della terza gravidanza della compagna.

«Essere un papà è la cosa migliore. Rendere i miei figli felici è la mia priorità. Stavolta i miei programmi sono molto più flessibili, all’epoca ero in balia dell’agenda di “Cinquanta sfumature”. La prima figlia l’abbiamo avuta in Canada e io ho iniziato le riprese tre giorni dopo la sua nascita, la seconda è nata a Londra ma io dopo dieci giorni sono tornato a Toronto sul set per girare il secondo capitolo. Non ho mai perso un parto, non me lo sarei mai perdonato. Ma stavolta voglio esserci anche nei mesi successivi» confessava. Alberta è infatti nata quando l’impegno sul set di “Cinquanta sfumature” era ormai finito. E papà Jamie aveva molto più tempo per le sue “ragazze”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24