Vaccini: appello a Treviso per i 4.700 residenti classe 1936

Veneto
4568be066cf6542a19f3bd7a837f1229

Si segue mese nascita ad ogni ora per somministrazione dosi

Avvio con regolarità questa mattina nel padiglione della fiera di Godega Sant'urbano, nel trevigiano, per la prima esperienza in Veneto della vaccinazione senza prenotazione per i residenti nati nel 1936. A parte un lieve sovraffollamento all'inizio, a causa di utenti arrivati in anticipo, la successione delle somministrazioni è proseguita con fluidità, scansionata in base al mese di nascita degli interessati.

I prodotti somministrati sono in via prevalente di tipo 'Moderna' e, per i soggetti senza particolari patologie pregresse, anche 'Astrazeneca'. Fra i medici ad eseguire l'anamnesi degli anziani è presente anche il direttore generale della Ulss n.2, Francesco Benazzi. Sono numerosi gli 85enni che raggiungono il punto di vaccinazione accompagnati dal coniuge, essendo aperta la possibilità di vaccinazione anche al familiare purché di età superiore ai 65 anni. Nei quattro punti vaccino della provincia di Treviso sono attesi per oggi circa 4700 utenti.
   

Venezia: I più letti