Fieracavalli compie 120 anni

Veneto
b32ff601a29f2cb59a0a758a5d60cbaf

Dal 25 al 28 ottobre a Verona, 750 aziende espositrici

(ANSA) - VERONA, 22 OTT - Seduta del Consiglio comunale di Verona del 23 dicembre 1897: all'unanimità viene approvata la proposta di istituire una fiera semestrale di cavalli, da tenersi a marzo e ottobre dell'anno seguente. Cinquantamila lire, di cui 30mila opere da donazione del barone Ignazio Weill-Weiss di Lainate, sono i costi messa bilancio, equivalenti a oltre 222mila euro di oggi. Serviranno a pagare la costruzione di 13 scuderie in legno più altre strutture, anche nel vallo dell'Arena. Si tratta del nucleo originario di quella che, oltre un secolo dopo, sarebbe diventata la moderna Fieracavalli che quest'anno taglia il traguardo delle 120 edizioni. La manifestazione, in programma a Veronafiere dal 25 al 28 ottobre, è stata presentata oggi. Tra i 12 padiglioni della Fiera, su 128 mila metri quadrati, sono presenti quest'anno 2.400 equini di 60 razze, 35 associazioni di allevatori, 750 aziende espositrici da 25 nazioni. Oltre 200 gli appuntamenti e gli eventi nelle quattro giornate, con già 160 mila visitatori attesi da oltre 60 Paesi.
    (ANSA).
   

Venezia: I più letti