Migrante morto Cpr: decesso non dovuto a percosse

Friuli Venezia Giulia
@ANSA
a18b3fe7e71895bbeea1f8726e4f1b24

Medico legale, in attesa degli esami tossicologici e istologici

(ANSA) - TRIESTE, 27 GEN - Il cittadino georgiano detenuto al Cpr di Gradisca d'Isonzo e morto in ospedale alcuni giorni fa, non sarebbe deceduto a causa di percosse ricevute. Lo ha confermato all'ANSA Lorenzo Cociani, medico legale del Garante dei detenuti. Per avere un quadro completo occorrerà attendere l'esito degli esami tossicologici e istologici, ma intanto, macroscopicamente possiamo dire che non ci sono lesioni traumatiche importanti", ha specificato Cociani.
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.