Confindustria:Udine,-2,7% manifatturiero tra aprile e giugno

Friuli Venezia Giulia
@ANSA
865eb62b8586ef549eab8bc8271dac41

Presentata indagine congiunturale. Presidente, 'Paese fermo'

(ANSA) - UDINE, 09 AGO - Seconda battuta d'arresto consecutiva per l'industria manifatturiera della provincia di Udine, che nel secondo trimestre 2019 ha registrato un ulteriore rallentamento del ciclo economico. E' quanto emerge dall'indagine trimestrale sul comparto manifatturiero provinciale elaborata da Confindustria Udine e presentata oggi.
    L'indicatore della produzione industriale per le imprese manifatturiere è sceso del 2,7% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno. "La frenata che sta caratterizzando l'economia nazionale già dalla seconda metà dello scorso anno - commenta Anna Mareschi Danieli, presidente di Confindustria Udine - comincia a manifestarsi anche in provincia di Udine.
    L'andamento negativo della produzione si accompagna a una domanda fragile: le vendite, infatti, segnano una variazione negativa del 3% rispetto al secondo trimestre 2018 e il processo di acquisizione degli ordini ha subito la quinta flessione tendenziale consecutiva, segnando tra aprile e giugno un -0,8%".
    (ANSA).
   

Trieste: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24