In Trentino reati in calo del 10% nell'ultimo anno

Trentino Alto Adige
69b1ad30051de02c5af8d4c76c14cebf

Report dei carabinieri, crimini passati da 9.706 a 8.594

(ANSA) - TRENTO, 05 GIU - Il numero dei crimini consumati in provincia di Trento continua a calare. Esclusi i mesi di "lockdown" (in cui la variazione è stata del -20% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente), tra il 2018 e lo scorso anno si è registrata una diminuzione di reati del 10%.
    Il dato emerge dalla relazione annuale del comando provinciale dell'Arma dei carabinieri di Trento, che riporta una decrescita complessiva del numero di crimini, passati da 9.706 a 8.594 unità. I carabinieri, distribuiti in 79 comandi provinciali, hanno proceduto per poco più dell'83% dei reati, assicurando oltre 11.000 servizi e affiancando circa 50.000 esercizi pubblici e imprese nella riapertura.
    Le operazioni di ampio respiro hanno visto impegnati gli agenti del Ros contro lo sfruttamento della prostituzione, il contrasto allo spaccio (con 103 chilogrammi di sostanze sequestrate e 202 persone arrestate o denunciate) e ai furti in appartamenti (con 169 arresti e 381 denunce). Il Nas sta effettuando le verifiche sui decessi causati dalla pandemia nelle case di riposo. I carabinieri sono intervenuti in 352 casi di violenza di genere, mentre sono 170 i trentini che hanno chiesto di entrare nel corpo. (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24