Coronavirus: rifiuti, a Trento calo del 18.5% rispetto media

Trentino Alto Adige
@ANSA
393a5ddf1f3b711af5cd7083393e1d9f

L'effetto del lockdown su bar, ristoranti e attività produttive

(ANSA) - TRENTO, 21 APR - Nel mese di marzo 2020 la produzione di rifiuti urbani nel Comune di Trento - informa una nota dell'amministrazione - pari a 4.058 tonnellate, è diminuita del 18,5 per cento rispetto alla media del mese di marzo degli ultimi 10 anni (4.978 tonnellate). Notevole la diminuzione anche rispetto al marzo 2019, quando i rifiuti prodotti erano stati 4.701 tonnellate. Il calo della produzione dei rifiuti è l'effetto del lockdown di queste settimane, che ha costretto allo stop bar, ristoranti e la stragrande maggioranza delle attività produttive.
    Sempre a marzo del 2020 - prosegue la nota del Comune - la raccolta differenziata supera di poco l'82%, in linea con la percentuale del marzo 2019. In queste settimane sono diminuite le segnalazioni di abbandono di rifiuti, probabilmente a causa delle limitazioni agli spostamenti. Numerosi cittadini segnalano invece deiezioni canine lasciate in strada o sui marciapiedi e mascherine o guanti gettati per terra, soprattutto vicino ai supermercati. L'amministrazione comunale invita i cittadini a un maggiore senso civico per contribuire non solo al decoro della città ma anche alla salute dei suoi abitanti, visto che mascherine e guanti sono potenziali diffusori del coronavirus.
    (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.