Coronavirus: idraulici, dopo stop covid rischio legionellosi

Trentino Alto Adige
@ANSA
2ba97b90bca4b31a197afd80ad57ebdf

"L'acqua stagnante negli alberghi e scuole è un rischio"

(ANSA) - BOLZANO, 17 APR - Molti edifici, come scuole e hotel, attualmente sono chiusi a causa dell'emergenza coronavirus. Gli idraulici ora lanciano l'allarme legionella.
    "Per non dover fare i conti con un problema di legionellosi dopo la pandemia Covid-19, dobbiamo agire adesso", afferma il presidente degli Installatori di impianti termosanitari in Alto Adige, Harald Kraler.
    Quando l'acqua potabile rimane ferma nelle tubature, il rischio è quello di incorrere velocemente in un problema igienico. "L'acqua stagnante nelle tubature può diventare in breve tempo un pericolo per la salute - spiega Kraler -. In questo modo viene infatti favorita la formazione di germi e legionellosi." Il pericolo della legionellosi può peraltro essere scongiurato in anticipo: tutti i rubinetti, come ad esempio quelli dei lavandini e delle docce, dovrebbero venire aperti per alcuni minuti almeno una volta ogni tre giorni. La temperatura nei tubi dovrebbe essere superiore ai 55 gradi.
    (ANSA).
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.