Coronavirus: altre tre persone contagiate in Trentino

Trentino Alto Adige
trento

Sono anziani collegati alla donna ricoverata ieri in ospedale

(ANSA) - TRENTO, 3 MAR - Altri tre casi di contagio da Coronavirus sono stati rilevati in Trentino. Si tratta di persone anziane tutte legate alla donna di 83 anni di Trento, trovata positiva ieri al Covid-19 e ricoverata in ospedale.
    Lo ha reso noto il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, nel corso di un'informativa in Consiglio provinciale. Tutte e tre le persone sono anziane e collegate all'ambito sociale della donna trovata positiva. Tutti i nuovi contagiati, residenti a Trento, stanno bene e si trovano in quarantena nelle loro abitazioni.
    "Riteniamo di aver individuato il caso originario fra le quattro persone risultate positive al Coronavirus a Trento che ci ha consentito di rilevare come il contagio sia avvenuto fuori dal Trentino", ha aggiunto Fugatti. "La situazione - ha precisato - può essere tenuta sotto controllo. Intanto in queste ore stiamo monitorando tutti i contatti avuti da tutte le persone contagiate".

   Si sono originati nel corso di un pellegrinaggio ad Assisi svoltosi dal 21 al 23 febbraio i quattro casi di contagio da Coronavirus accertati in Trentino. Lo ha reso noto il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, precisando che l'Azienda sanitaria avrebbe accertato che il paziente zero è un frate che ha partecipato al pellegrinaggio organizzato in pullman assieme ad altre 42 persone provenienti dal Trentino e residenti in gran parte a Trento. Il religioso si sarebbe contagiato nel corso di alcuni soggiorni in nord Italia. "Al momento in Trentino non c'è circolazione virale in quanto sono stati stabiliti i contatti delle quattro persone positive; il contagio è dunque circoscritto. Al momento ci sono alcuni casi in osservazione", ha aggiunto Fugatti.

   Sono in isolamento volontario precauzionale le 42 persone trentine che hanno partecipato ad un pellegrinaggio ad Assisi durante il quale quattro di loro hanno contratto il Coronavirus. Assieme a loro l'autista del pullman su cui hanno viaggiato. Il frate, ritenuto dall'Azienda sanitaria trentina il 'paziente zero', non è trentino ma vive in una casa religiosa situata in un'altra regione, hanno detto i vertici dell'Apss. Nel frattempo 15 operatori sanitari di Trento, entrati in contatto con le persone contagiate, sono stati posti in quarantena a scopo precauzionale. "Il Trentino - ha sottolineato il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti - non è un cluster, perché il virus è mappato presumibilmente nell'interezza della sua diffusione in provincia". "L'evidenza scientifica - ha aggiunto - ad oggi ci conferma che la gran parte dei soggetti a rischio sono anziani, ultrasettantacinquenni. La nostra attenzione, anche nei prossimi giorni, dovrà essere rivolta a quella parte della popolazione. Sono in contatto con i sindaci di Trento e Rovereto e con il commissario del Governo, con cui mi consulterò anche nei prossimi giorni per aggiornamenti sulla situazione".
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.