Gdf, truffa finte indennità trasferta

Trentino Alto Adige
@ANSA
423db4f9f6d4b74ce269bbb4840015c9

Evasi 600.000 euro, operazione a Bolzano

(ANSA) - BOLZANO, 09 GEN - Il nucleo di polizia economica-finanziaria della Guardia di finanza di Bolzano, nell'ambito di verifiche fiscali svolte nei confronti di diverse società altoatesine, ha rilevato un'evasione di circa 600.000 euro ottenuta indicando in busta paga una parte delle retribuzioni corrisposte ai dipendenti come "indennità di trasferta" e/o "rimborsi chilometrici".
    Queste, per legge, godono di un trattamento di favore, sia ai fini fiscali che contributivi. Le società controllate sono sei, hanno sede a Bolzano, Gargazzone ed Egna ed operano in diversi settori, quali il trasporto di merci su strada, la fabbricazione di articoli tessili ed il commercio all'ingrosso di macchine utensili, frutta ed ortaggi freschi e materiale elettrico.
    Sono 165 i lavoratori che avrebbero percepito redditi non sottoposti a tassazione per importi mediamente pari a 550 euro mensili. Le ritenute non versate allo Stato ammonterebbero a circa 600.000 euro.
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.