Perquisizione in carcere a Trento, trovati due telefoni

Trentino Alto Adige
trento

Erano nella disponibilità di due detenuti nella stessa cella

(ANSA) - TRENTO, 2 SET - Due telefoni cellulari sono stati rinvenuti all'interno di una cella del carcere di Spini di Gardolo a Trento durante una perquisizione condotta dagli agenti di Polizia penitenziaria. Lo comunica in una nota Donato Capece, segretario generale del Sindacato autonomo polizia penitenziaria. Ai detenuti, infatti, è vietato avere telefoni cellulari o altra strumentazione tecnologica che può permettere comunicazioni con l'esterno.
    Uno dei telefoni era occultato nelle parti intime di un detenuto. L'uomo, recidivo, vistosi scoperto, ha opposto resistenza causando ad un poliziotto un ematoma sulla schiena.
    Sempre nella stessa cella, addosso ad un altro detenuto, è stato trovato un altro telefono completo di sim card. Il Sappe invita il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria a dotare i reparti di Polizia penitenziaria "di adeguata strumentazione tecnologica per contrastare l'indebito uso di telefoni cellulari o altra strumentazione elettronica da parte dei detenuti nei penitenziari italiani".
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.