Crimini informatici in aumento

Trentino Alto Adige
trento

Il bilancio 2018 della polizia postale

(ANSA) - BOLZANO, 04 GEN - Pedopornografia online, "financial cybercrime", truffe nell'e-commerce e cyberbullismo: lo svilupppo tecnologico favorisce l'incremento di nuove forme di criminalità che anche nel 2018 hanno impegnato la polizia postale e delle telecomunicazioni del Trentino Alto Adige.
    Per la pedopornografia online sono state avviate 38 indagini, con l'arresto di una persona e la denuncia di altre 20.
    Nell'ambito dei crimini finanziari, sono stati denunciati 9 casi. In 4 le frodi sono state portate a termine con danni per circa 300.000 euro. Per le truffe commerciali in rete, sono state presentate 348 querele con 103 persone denunciate.
    Sono state circa una ventina le segnalazioni di episodi di cyberbullismo. Su questo fronte, la polizia postale ha puntato molto sull'informazione e la prevenzione, partecipando a circa 180 incontri nelle scuole. Infine, nell'ambito della sicurezza informatica, si sono verificati nove episodi con compromissione dei siti web di amministrazioni pubbliche e aziende private.
   

Trento: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24