Valle Gesso, si rompe gamba a 3mila metri: salvato da soccorso alpino

Piemonte

L'uomo faceva parte di un gruppo di alpinisti che, dopo aver effettuato la salita del canalone di Lourousa, ha iniziato la discesa sul versante opposto dove sono previste due calate in corda doppia. Arrivato sul nevaio basale, è scivolato procurandosi la frattura di un arto inferiore

Si fa male a tremila metri ma viene recuperato dal soccorso alpino. La vicenda ha avuto come protagonista un alpinista infortunatosi sull'Altipiano del Baus, nel massiccio dell'Argentera, in alta Valle Gesso (Cuneo). L'uomo, un 55enne residente a Genova, si è rotto una gamba scivolando su un pendio nevoso e per soccorrerlo è stato necessario raggiungerlo a circa tremila metri di quota, stabilizzarlo e trasportando in ospedale con l'elicottero.

La ricostruzione dei fatti

L'uomo faceva parte di un gruppo di alpinisti che, dopo aver effettuato la salita del canalone di Lourousa, ha iniziato la discesa sul versante opposto dove sono previste due calate in corda doppia. Arrivato sul nevaio basale, è scivolato procurandosi la frattura di un arto inferiore. Alcuni componenti della comitiva sono scesi fino al rifugio Morelli per chiedere soccorso poiché in zona non c'era copertura telefonica. Immediato l'intervento dell eliambulanza 118 con il tecnico del soccorso a bordo e di una squadra a terra che si è portata in piazzola a Terme di Valdieri in supporto all operazione. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24