Torino, stabile abbandonato era centrale di spaccio: arresti e denunce

Piemonte
©Fotogramma

I carabinieri sono intervenuti in un edificio in disuso in via Assarotti. In manette due pusher, sorpresi con 300 grammi di eroina. Durante la perquisizione sono stati sequestrati anche duemila euro in contanti

Uno stabile abbandonato di via Assarotti, l'ex stazione Fossata, a due passi dal centro di Torino, era diventato luogo di ritrovo non solo di senzatetto, ma soprattutto di spacciatori. A scoprilo sono stati i carabinieri, intervenuti questa notte. I militari hanno arrestato due pusher, un cittadino gambiano e un senegalese di 23 e 40 anni, per detenzione ai fini di spaccio, sorpresi con 300 grammi di eroina, suddivisi in 30 sacchetti da 10 grammi l'uno. Durante la perquisizione sono stati sequestrati anche duemila euro in contanti. Sono state, inoltre, denunciate sei persone per invasione di edificio: utilizzavano le stanze dello stabile per assumere gli stupefacenti.

Assessore Ricca: “Grazie alla rapidità dei carabinieri”

"Ancora una volta dobbiamo ringraziare la rapidità e la solerzia con cui i nostri carabinieri sono intervenuti per portare la legalità dove ormai regnavano degrado e criminalità". L'assessore alla Sicurezza della Regione Piemonte, Fabrizio Ricca, commenta così l'operazione dei carabinieri. "Avevamo sollevato il tema della sicurezza di quell'area in zona Rebaudengo, insieme a molti residenti preoccupati per la situazione - aggiunge -. Questa notte gli uomini dell'Arma sono intervenuti e hanno individuato alcuni spacciatori che operavano proprio nell'area di Torino Nord. All'interno della struttura sono stati sequestrati 300 grammi di eroina già pronti per essere venduti nelle strade dei nostri quartieri”.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24