Torino, consegnavano droga a domicilio per norme anti-Covid: 2 arresti

Piemonte

Il primo, un incensurato, è stato notato dai carabinieri mentre poco dopo le 18 passeggiava insieme a un amico nel quartiere San Salvario

Consegnavano dosi di stupefacente a domicilio per venire incontro ai clienti che per via delle restrizioni anti-Covid non uscivano di casa. Ma proprio a causa del loro girovagare nonostante i divieti sono stati scoperti dai carabinieri: così due pusher di 18 e 35 anni sono stati arrestati a Torino. 

I due arresti

Il primo, un incensurato, è stato notato dai militari mentre poco dopo le 18 passeggiava insieme a un amico nel quartiere San Salvario. Fermati per un controllo sul rispetto delle misure per l'emergenza sanitaria, i due hanno mostrato nervosismo e il controllo è stato approfondito: nelle tasche del ragazzo sono stati trovati un grammo di hashish e un grinder, mentre nell'appartamento nascondeva mezzo chilo di hashish, 30 grammi di marijuana e 2.330 euro in contanti.

A Beinasco, invece, è stato arrestato il 35enne in auto dopo che intorno alle 23 aveva cercato di evitare una pattuglia dei carabinieri. L'uomo si è giustificato affermando di essere un pizzaiolo che aveva appena terminato di lavorare, ma nella sua auto sono stati trovati 160 grammi di marijuana e nell'appartamento tre barattoli con 260 grammi e 3.500 euro in contati. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.