Torino, materiale elettronico non conforme: sequestrati 10mila articoli

Piemonte

Nello store venivano venduti articoli di varia natura, senza alcuna indicazione sull'importazione, sulla presenza di materiali o sostanze pericolose, sulle modalità di smaltimento e sulle precauzioni d'uso. L'imprenditore rischia sanzioni per 70mila euro

Sono dieci mila gli articoli non conformi, di dubbia provenienza e potenzialmente pericolosi sequestrati dalla Guardia di Finanza di Torino, che nei giorni scorsi ha perquisito un'azienda di Settimo Torinese gestita da un imprenditore di 30 anni. Tra il materiale sequestrato centinaia di articoli per l'elettronica, materiale elettrico e la telefonia, già esposto per la vendita. Nello store venivano venduti articoli di varia natura, senza alcuna indicazione sull'importazione, sulla presenza di materiali o sostanze pericolose, sulle modalità di smaltimento e sulle precauzioni d'uso che gli acquirenti dovrebbero rispettare per il loro utilizzo senza alcun rischio per la salute. L'imprenditore, di origini cinesi, ma residente a Torino, ora rischia sanzioni da oltre 70mila euro.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24