Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Val di Susa, protesta No Tav: nuove tensioni al cantiere di Chiomonte

I giornali di lunedì 22 luglio

2' di lettura

Così Matteo Salvini: "Basta ambiguità: controlli a tappeto, arresti e accelerazione dei lavori". Nel frattempo, è stato licenziato Pierluigi Coppola, uno degli esperti della commissione per l'analisi costi-benefici sulla Tav

Nella notte ci sono state nuove tensioni al cantiere di Chiomonte della Tav, con un lancio di pietre, petardi, bombe carta e razzi di segnalazione nautica sulla polizia, che ha risposto con un idrante. Matteo Salvini, ministro degli Interni, chiede tolleranza zero contro i violenti e dice "basta ambiguità: controlli a tappeto, arresti e accelerazione dei lavori". A condannare la violenza anche il M5S: "Ognuno è libero di esprimere la propria idea, ma serve sempre massimo rispetto per le forze dell'ordine", dice il capogruppo alla Camera, Francesco D'Uva. Nel frattempo, è stato licenziato dal Ministero delle infrastrutture e trasporti Pierluigi Coppola, uno degli esperti della commissione per l'analisi costi-benefici sulla Tav, che si era però dissociato dall'esito negativo della valutazione.

Appendino: "Consiglio comunale vicino ad agenti feriti"

"So che c'è stata una richiesta da parte di alcune forze politiche al presidente del Consiglio comunale di esprimere la vicinanza agli agenti feriti sabato notte. Leggo di polemiche crescenti, ma in realtà vorrei precisare che questo Consiglio comunale, per bocca anche del suo ex presidente Fabio Versaci, quando è stato richiesto ha sempre espresso la vicinanza, quindi credo che lo farà anche oggi”. Lo ha detto la sindaca di Torino, Chiara Appendino.

Il licenziamento di Pierluigi Coppola

Lo conferma il Ministero delle infrastrutture e trasporti, in merito a quanto anticipato da Il Messaggero. Coppola, come riporta il quotidiano romano, è stato licenziato con una semplice pec firmata dal ministro Danilo Toninelli. Coppola, fanno sapere dal Mit, "ha violato la riservatezza rilasciando interviste non autorizzate e soprattutto resta un'ombra su di lui, in merito al falso contro-dossier con numeri sballati sulla analisi costi-benefici Tav che gli è stato attribuito sulla stampa e di cui poi lui ha smentito la paternità. Senza però chiedere rettifica ai giornali che glielo attribuivano". Secondo il quotidiano ora è in bilico anche il presidente della commissione Marco Ponti, in scadenza a settembre.

Data ultima modifica 22 luglio 2019 ore 11:50

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"