Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Mostre a Torino: cosa fare nel weekend del 25-26 maggio

I titoli di Sky Tg24 delle ore 13 del 24/5

7' di lettura

Parte la sesta edizione di SolidArte, mostra d'arte di beneficenza ospitata dal Museo Ettore Fico. In centro a Torino sbarca Flor, dedicato agli appassionati di fiori e ambiente 

Dal 24 maggio fino al 26 maggio in centro a Torino oltre 200 espositori da tutta Italia proporranno le eccellenze florovivaistiche, in occasione della manifestazione Flor. Per i bambini da non perdere la visita guidata "Giochi e racconti prima dei Lumière" al Museo Nazionale del Cinema

Mostre ed eventi che inaugurano a Torino questa settimana

SolidArte al Museo Ettore Fico

Arte e solidarietà tornano ad abbracciarsi in occasione della sesta edizione di SolidArte, mostra d'arte di beneficenza ospitata dal Museo Ettore Fico di Torino: 25 artisti hanno aderto all'evento organizzato da OAF-I (Organizzazione di Aiuto Fraterno - Italia) e finalizzato a sostenere 'Vita ai bambini', progetto del Sermig che offre un'accoglienza residenziale per minori affetti da gravi patologie. Tra gli artisti che hanno donato le loro opere anche Marco Lodola, i torinesi Francesco Barocco ed Enrico T.De Paris, l'illustratore Massimiliano Frezzato, Paolo Bini, Rebecca Moccia Eugenio Tibaldi e Serena Vestrucci, vincitrice dell'ultimo Premio Cairo.
Orari: da mercoledì a domenica dalle 11 alle 19, chiuso lunedì e martedì.

Flor in centro a Torino

Dal 24 al 26 maggio Flor trasformerà il centro di Torino in un immenso giardino: da via Carlo Alberto, cuore della manifestazione, a piazza Carlo Alberto, da via Principe Amedeo a via Roma. Oltre 200 espositori da tutta Italia proporranno le eccellenze florovivaistiche. Spiccano le piante da appartamento, come le orchidee e i Kokedama, provenienti dalla ricca cultura giapponese del giardinaggio, ma anche le piante mellifere, vere 'salva pianeta' perché, grazie alla loro riserva di nettare, forniscono nutrimento per le api. Grande novità sarà la prima edizione di Flor Educational, programma culturale di educazione al verde per adolescenti e bambini.
Orari: venerdì 24 maggio dalle 13 alle 19, sabato 25 maggio dalle 9 alle 19, domenica 26 maggio dalle 9 alle 19

Mostre ed eventi in corso a Torino a maggio 2019

"Pop-App" a Palazzo Barolo

Dai primi volumi animati, i pop-up dai quali spuntano fuori personaggi di carta generando un effetto sorpresa, alle applicazioni per smartphone. È il lungo precorso espositivo proposto dalla mostra "Pop-App. Scienza, arte e gioco nella storia dei libri animati dalla carta alle app", fino al 30 giugno a Palazzo Barolo. Più di 250 oggetti tra testi, giochi e disegni dal 1500 al 1960: un patrimonio culturale ed economico di valore inestimabile, con pezzi rari e veri gioiellini. L'iniziativa fa parte del progetto che vede coinvolti l'Università La Sapienza di Roma e la Fondazione Tancredi di Barolo di Torino.
Orari: dal martedì al venerdì dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.30, sabato e domenica dalle 15 alle 18.30.

"Polvere d'artista" all'ex Teatro Paesana

Oggetti di uso comune, scarti del quotidiano come mozziconi di sigaretta o lattine schiacciate, rappresentati in grandi dimensioni: venti opere realizzate in marmo di Carrara, dal 2011 a oggi, dallo scultore Nazareno Biondo. La personale di Biondo, "Polvere d'artista", è visitabile dal 7 maggio fino all'8 giugno negli spazi dell'ex Teatro Paesana. I lavori rappresentano una sensazione comune diffusa tra gli individui della società contemporanea, il sentirsi usati, per precisi scopi, per poi esser scartati e abbandonati. La mostra è curata da Enrico Debandi, responsabile artistico di Palazzo Saluzzo Paesana. Biondo è al lavoro su un blocco di marmo bianco di 15 tonnellate da cui, tra scalpello e dischi diamantati, sta intagliando una vecchia Fiat 500.
Orari: da mercoledì a domenica dalle 16 alle 20.

"Fo.To, Fotografi a Torino"

Torino continua la sua corsa di città della fotografia, con la seconda edizione di "Fo.To 2019". Anche quest'anno il progetto, promosso dal Museo Fico dal 3 maggio al 16 giugno, trasforma la città in un museo diffuso di immagini. La mostra celebra la fotografia a 360 gradi, in tutte le sue sfaccettature, dalla fotografia storica a quella contemporanea, dal mondo analogico a quello digitale, dai grandi maestri classici ad autori contemporanei.

"Notre-Dame de Paris" a Palazzo Madama

Le atmosfere 'prerivoluzionarie' di Notre-Dame di Parigi rivivono nella mostra multimediale di Palazzo Madama, a Torino, dal 5 aprile al 30 settembre 2019. "Notre-Dame de Paris. Sculture gotiche dalla grande cattedrale" è il titolo dell'esposizione, curata della conservatrice di Palazzo Madama Simonetta Castronovo in collaborazione con il Musée de Cluny - Musée national du Moyen Age di Parigi. Protagoniste quattro teste originali gotiche provenienti dalla celebre cattedrale. Sono una Testa d'Angelo, una Testa di Re mago, la Testa di uomo barbuto e una Testa di figura femminile, fatte rimuovere nel 1793 da Robespierre in quanto simboli della monarchia e della religione. Le opere, venute alla luce durante alcuni scavi, sono del Museo de Cluny.
Orari: aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18.

"Michelangelo. Disegni da Casa Buonarroti" alla Pinacoteca Agnelli

La Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli propone, fino a domenica 21 luglio, la mostra "Michelangelo. Disegni da Casa Buonarroti", a cura di Alessandro Cecchi. In esposizione disegni autografi con studi per gli affreschi della volta della Cappella Sistina, studi di anatomia e di architettura, tutti provenienti da Casa Buonarroti, fondazione fiorentina che conserva, oltre all’archivio della famiglia, la più grande collezione al mondo di opere grafiche di Michelangelo. Sarà dunque l’occasione per ammirare preziosi studi di anatomia e di architettura abitualmente non esposti al pubblico.
Orari: da martedì a domenica dalle 10 alle 19.

"Auto che passione!" al Mauto

Il Mauto ha inaugurato il 29 marzo la mostra, "Auto che passione! Interazione fra grafica e design". Si potrà visitare fino al 30 giugno, mentre continua fino al 26 maggio la mostra 'Marcello Gandini. Genio nascosto'. Saranno esposte 30 opere - manifesti pubblicitari e opuscoli - realizzate dai grandi maestri della grafica come Marcello Dudovich, Leopoldo Metlicovitz, Marcello Nizzoli, Plinio Codognato e molti altri. Tra queste, alcune preziose illustrazioni realizzate da Carlo Biscaretti di Ruffia, fondatore del Mauto, ma anche grafico pubblicitario e sagace umorista. A corollario della mostra di manifesti, saranno esposte sei vetture iconiche della storia del car design e rappresentative della sua evoluzione nei decenni.
Orari: Lunedì dalle 10 alle 14, da martedì a domenica dalle 10 alle 19.

Mostre da non perdere nel resto del Piemonte

"Padre e Figlio. Ettore Pistoletto Olivero e Michelangelo Pistoletto" a Biella

Offre al pubblico l'occasione per riflettere sul rapporto tra padre e figlio la mostra "Padre e Figlio. Ettore Pistoletto Olivero e Michelangelo Pistoletto", allestita dal 17 aprile al 13 ottobre in tre sedi emblematiche del biellese: Palazzo Gromo Rosa, Cittadellarte-Fondazione Pistoletto e Casa Zegna. Il percorso espositivo diffuso pone in dialogo la produzione artistica di Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933) con quella del padre, Ettore Pistoletto Olivero (Arnodera, Val di Susa, 1898 - Sanremo, 1981). I lavori di Michelangelo Pistoletto, artista noto e amato in tutto il mondo, e quelli del padre Ettore, apprezzato pittore di paesaggi e nature morte, in tutto cento opere, rimandano ai loro autori attraverso un meccanismo di specchi caro a Michelangelo, giocato tra provocazioni e pensieri intimi.
Orari a Palazzo Gromo Losa: sabato e domenica dalle 11 alle 19, venerdì  dalle 15 alle 19.
Orari a Citadellarte: sabato e domenica solo con visite guidate alle 11, 14.30, 16.30, dal martedì al venerdì dalle 10 alle 17.

Magna Charta a Vercelli

Per la prima volta in Italia viene esposta una delle copie esistenti della Magna Charta Libertatum, documento scritto in latino che il re d'Inghilterra Giovanni Senzaterra fu costretto a concedere ai baroni del Regno, suoi diretti feudatari, presso Runnymede il 15 giugno 1215. La pergamena, proveniente dalla cattedrale di Hereford, Regno Unito, fa parte della mostra 'La Magna Charta - Guala Bicchieri e il suo lascito', allestita nell'Arca di San Marco a Vercelli fino al 9 giugno. L'evento rientra nelle celebrazioni degli 800 anni dell'abbazia Sant'Andrea, uno dei primi esempi di gotico precoce in Italia, fondata il 19 febbraio 1219 dal cardinale Guala Bicchieri. Si tratta del legato pontificio della Chiesa che ha posto il sigillo sulla copia della Magna Charta presente in questi mesi a Vercelli.

Eventi per bambini

"Giochi e racconti prima dei Lumière" al Museo Nazionale del Cinema

La visita guidata "Giochi e racconti prima dei Lumière", frequentabile di domenica, è dedicata ai bambini e le famiglie interessate a ripercorrere il cinema delle origini. Si passa dal teatro d’ombre fino ai primi disegni animati, in un racconto che si sviluppa attraverso la scoperta dei giochi ottici e degli spettacoli che hanno preceduto  la nascita della settima arte.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"