Corrieri della droga sul treno: tre arresti al confine di Domodossola

Piemonte

L'arresto avvenuto sul treno notturno Parigi-Venezia. La droga, sequestrata dalla Guardia di Finanza, avrebbe fruttato sul mercato circa un milione di euro

Una coppia di nigeriani e un francese sono stati arrestati al confine di Domodossola, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola, perché in possesso di cocaina, eroina e hashish. Il valore dello stupefacente sequestrato avrebbe fruttato sul mercato circa un milione di euro.

Due corrieri portati in ospedale

I due nigeriani, di 31 e 21 anni, erano sul treno notturno Parigi-Venezia. Il loro atteggiamento di evidente agitazione ha indotto i finanzieri a portare i due all'ospedale di Domodossola: l'esame radiografico ha permesso di individuare nello stomaco 211 ovuli di cocaina, per un peso pari a due chili e mezzo, e 20 ovuli di eroina, circa 217 grammi.

Il sequestro di hashish

Un cittadino francese di 68 anni, anche lui sul Parigi-Venezia, è stato trovato in possesso di 20 panetti di hashish, quasi due chili e mezzo di sostanza stupefacente. A scoprire la droga è stato il cane labrador della Guardia di Finanza.

Torino: I più letti