Investì prostituta con furgone a Torino, fermato per tentato omicidio

Foto di Archivio (ANSA)
2' di lettura

Il fatto era accaduto il 27 luglio scorso. La ragazza albanese di 22 anni era finita in ospedale in gravissime condizioni: arrestato un suo connazionale di 23 anni, che era latitante 

Una prostituta albanese di 22 anni era stata investita, a Torino lo scorso 27 luglio, da un furgone che le era passato sopra ed era finita in ospedale in gravissime condizioni. A distanza di due mesi dal tentato omicidio, la polizia ha arrestato Catalin Eduard Demir, pregiudicato di origini albanesi di 23 anni, che era latitante per essere evaso da un carcere francese approfittando di un permesse premio. Doveva scontare 10 anni di reclusione per stupro sempre su una prostituta.

È risultato il proprietario del furgone, un Nissan Primastar con targa romena, del quale aveva denunciato il furto e che è stato ritrovato a Padova. Secondo le prime indagini, la ragazza alla vista del furgone aveva deciso di voltare le spalle e allontanarsi ed era quindi stata investita intenzionalmente. Il furgone, con targa romena, aveva imboccato contromano via Foà e, dopo averla colpita facendola cadere, le era passato sopra procurandole traumi e fratture multiple. Al momento, la polizia esclude un collegamento con la morte di un'altra prostituta, Anxhela Mecani di 20 anni. La ragazza, nel luglio scorso, era stata picchiata a sangue e gettata da un'auto in corsa sulla tangenziale sud di Torino. Su quel caso, le indagini sono ancora in corso. 

Data ultima modifica 12 ottobre 2018 ore 19:53

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"