Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Capolavori piccoli come formiche grazie a una nuova tecnica di stampa

I titoli di Sky Tg24 delle 8 del 21/6

2' di lettura

La prima opera d’arte riprodotta in miniatura è ‘La grande onda' di Hokusai: risultato ottenuto grazie alla tecnica di stampa sub-millimetrica sviluppata dall’Università di Kyoto in Giappone 

Le opere d’arte possono essere riprodotte in miniatura, in piccoli quadri di dimensioni simili alle formiche, grazie a un’innovativa tecnica di stampa sub-millimetrica che crea i colori senza usare i pigmenti. La tecnologia è frutto di un approfondito studio condotto da un team di ricercatori dell’Università di Kyoto in Giappone e si presta a diverse applicazioni.
La prima opera d’arte ad aver testato questa nuova tecnica di stampa è 'La grande onda' di Hokusai: riprodotta fedelmente su una minuscola tela.

I segreti della nuova tecnica di stampa

La nuova tecnica di stampa, descritta sulla rivista Nature, opera a livello sub-millimetrico ed è in grado di riprodurre i colori simulando un processo che avviene in natura e che tinteggia le piume dei pavoni o le ali delle farfalle. Nella stampa non vengono utilizzati i pigmenti.
Il fulcro della tecnologia è una conoscenza prettamente teorica: gli esperti sono riusciti a svelare i segreti dell’incrinatura dovuta a stress meccanici (tipica dei polimeri), capendo come poterla controllare a livello microscopico.

Come riprodurre i colori senza pigmenti

"Quando i polimeri sono esposti a uno stress, una sorta di allungamento a livello molecolare, vanno incontro a un processo definito 'crazing' che provoca la formazione di fibre piccole e sottili", spiega Easan Sivaniah, ricercatore dello studio. "Queste fibrille determinano un effetto visivo potente, quello che gli studenti annoiati vedono a scuola quando piegano ripetutamente il righello trasparente finché la plastica non diventa opaca”.
Gestendo questo fenomeno si può intervenire sulla dispersione della luce sulle fibrille, dando vita a tutti i colori, riuscendo così a simulare il processo che avviene in natura.
La nuova tecnica di stampa si presta a diverse applicazioni. Può essere utile, per esempio, per migliorare le tecnologie anti-contraffazione delle banconote o per stampare etichette anti-sabotaggio sia per farmaci che per gli alimenti. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"