Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Milano, 15 app gratis da scaricare per vivere e visitare la città

La app per visitare il Cenacolo di Leonardo

9' di lettura

All’inizio del 2019, la rivista inglese Wallpaper ha insignito il capoluogo lombardo dell’ambito “Best City Award 2019”, riconoscendo l’interesse per la città. Ecco una selezione di applicazioni per turisti 2.0

Cultura, spettacolo, architettura, moda, storia, design. Il capoluogo lombardo nel solo mese di settembre 2019 è stato visitato da oltre un milione di turisti (dati del Comune di Milano relativi all’area urbana), con un incremento del 17 per cento rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.

Ecco le applicazioni per smartphone che aiutano a scoprire la città. 

1. Il Cenacolo di Leonardo si fa 4.0

Leonardo da Vinci sbarca in Rete. E lo fa (anche) attraverso un’app per smartphone: il museo collegato al Cenacolo di Leonardo ha lanciato - in occasione dei 500 anni dalla morte dell’artista - un nuovo sito web, un’app e due pagine social. L’applicazione è disponibile gratuitamente per dispositivi iOS  e Android e offre all’utente un’esperienza virtuale inedita, proponendo percorsi interattivi all’interno del Museo del Cenacolo Vinciano e curiosità e informazioni sulla Milano leonardesca. L’app accompagna i visitatori anche attraverso il percorso di visita tradizionale: una volta davanti al capolavoro, inquadrando l'affresco si possono vedere e confrontare i vari restauri a cui è stato sottoposto, i personaggi che lo compongono, capire le scelte tecniche e stilistiche di Leonardo. L’app prevede anche delle modalità di interazione pensate apposta per i bambini o per gli ipovedenti.

2. L’app ufficiale del Duomo di Milano

Con le sue 325 mila tonnellate di marmo, fra guglie, statue, vetrate, il Duomo di Milano è tra i monumenti più visitati al mondo. Un’app facilita la visita del Complesso Monumentale: video, immagini, contenuti interattivi permettono di compiere un tour virtuale del luogo, approfondendo le aree di interesse che più incuriosiscono. L’applicazione ufficiale del Duomo di Milano è disponibile in nove lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, cinese, giapponese e portoghese. Per iOS e Android : GUARDA IL VIDEO

3. Palazzo Marino Kids, Milano per bambini

Sai che ruolo ha il sindaco? E gli assessori? E i consiglieri? Il Comune di Milano ha rilasciato un’app dedicata ai più piccoli, pensata per fare conoscere a bambini e a ragazzi lo storico Palazzo Marino. Attraverso l’app, disponibile per dispositivi Apple, è possibile compiere un tour interattivo attraverso la storia, i personaggi e le stanze dell’edificio che ospita il Comune di Milano. Disponibile in lingua italiana, francese e inglese, Palazzo Marino Kids punta a stimolare l’interesse civico dei più giovani, con una sezione dedicata al Consiglio Comunale e alle sue attività. Attraverso un gameplay sarà, inoltre, possibile immedesimarsi nei panni di sindaco e altre personalità politiche compiendo importanti scelte per il futuro di Milano, oltre a progettare una nuova ala dell’edificio: GUARDA IL VIDEO

4. Grandi e piccini al Teatro alla Scala di Milano

Un’audioguida in sette lingue e diversi percorsi tematici: è l’offerta dell’app ufficiale del Teatro della Scala di Milano, che propone anche contenuti ad hoc per i bambini. Attraverso l’applicazione è possibile esplorare la storia di coloro che hanno fatto grande il teatro: scegliendo il percorso “Celebrities” si scoprono oltre duecento anni di trionfi e cadute rovinose attraverso i personaggi del tempo; “I tesori del Museo” porta alla scoperta di dipinti, strumenti musicali, cimeli collezionati negli anni, mentre il “Grand Tour” propone un’audioguida completa per navigare, sala per sala, all’interno dell’edificio storico. Per coinvolgere i più piccoli, l’app (disponibile per iOS e Android) propone una caccia al tesoro virtuale fra le sale del teatro, con tanto di giochi e indovinelli.

5. Milano, alla scoperte dei Navigli

Gallerie di arte contemporanea, locali, negozi vintage: le rive dei Navigli di Milano, con i ponti intitolati a personalità importanti, sono sempre molto animate. Navigli Lombardi, associazione milanese mirata alla salvaguardia, al valore e alla riqualificazione del distretto dei Navigli, offre un’app capace di guidare milanesi e turisti in una visita interattiva attraverso la scoperta dei tesori e dei percorsi che costeggiano i canali che Leonardo da Vinci ha usato, studiato e progettato. Grazie al sistema di geolocalizzazione, l’app suggerisce i punti di interesse nei dintorni, inoltre ogni utente può personalizzare un itinerario (a piedi, in bicicletta o in barca) e salvarlo sull’app. Con l’app “I Navigli di Leonardo” ci si spingerà oltre i confini del centro storico di Milano, attraverso i paesaggi del Parco del Ticino, del Parco Adda Nord e del Parco Sud. 

6. Milanese per un giorno

“Vivi Milano come le persone del posto”. Con Spotted by Locals Milano è possibile vivere la città come un vero milanese. L’app raccoglie i suggerimenti della gente del posto sui luoghi da non perdere, sugli eventi più interessanti, sugli angoli meno conosciuti, per scoprire la città uscendo dai più tradizionali itinerari turistici. Così ecco spuntare quell’antica caffetteria a gestione familiare per la vostra colazione a Milano, o quel negozio vintage per un po’ di shopping lontano dalle vetrine dei grandi magazzini più in voga. L’app, regolarmente aggiornata con nuovi suggerimenti e informazioni, permette all’utente di appuntare qualcosa di interessante su una mappa, salvando l’informazione per consultarla anche offline: GUARDA IL VIDEO

7. L’app per muoversi in città

Abbandonare l’auto e scoprire Milano a piedi o in bicicletta, utilizzando i vecchi tram, gli autobus e la metropolitana per gli spostamenti più lunghi. Milano offre ai turisti una fitta rete di trasporti: ATM Milano Official App è l’app ufficiale dell’azienda di mobilità milanese, per iOS e Android. Suggerisce indicazioni su come raggiungere un luogo con i mezzi pubblici, mostra gli orari e le linee disponibili, aggiorna in tempo reale su guasti, linee bloccate e ritardi. Inoltre, è possibile acquistare direttamente dall’applicazione il biglietto virtuale. Per pianificare al meglio la visita. 

8. VisitMilano, la guida turistica di Milano

Tutti i luoghi più interessanti, gli eventi, le fiere, i concerti e molto altro da non perdere a Milano, in un’app. È la proposta di VisitMilano, l’applicazione promossa dall’Ufficio del Turismo del Comune di Milano che permette all’utente di selezionare gli appuntamenti che più gli interessano, creando itinerari personalizzati e segnando in agenda gli appuntamenti  culturali e creativi milanesi. Divisa per aree tematiche, l’app permette di condividere con gli amici virtuali e con gli altri utenti dell’app i propri percorsi. Tutte le informazioni sono geolocalizzate e costantemente aggiornate. Su VisitMilano è anche possibile acquistare direttamente i biglietti per metro, tram e bus. Per iOS.

9. Bikemi, pedalando per Milano

3.650 biciclette tradizionali e 1.150 a pedalata assistita (di cui 150 con seggiolino): con l’app di BikeMi, il servizio di bike sharing di Milano, è facile affittare un mezzo a due ruote e scoprire la città pedalando, strizzando l’occhio all’ambiente. Giornaliero, mensile o annuale: ogni utente collegandosi all’app può scegliere il tipo di servizio che fa per lui. Il servizio è attivo tutto l’anno dalle 7 alle 24, un orario spesso esteso in occasione di eventi particolari o festività. Dove si può prelevare la bicicletta? In una delle numerose stazioni BikeMi sparse per le strade, basta verificare la disponibilità attraverso una mappa virtuale disponibile in app. GUARDA IL VIDEO

10. Mobike, il bike sharing libero

Una volta scaricata l’app di Mobike sullo smartphone basta attivare il Gps, individuare una bicicletta libera nei dintorni e scansionare il codice QR posto sul manubrio per dare inizio alla pedalata in città. Mobike è un servizio di bike sharing che permette di prendere e lasciare la bicicletta in qualsiasi punto della città, a patto che sia parcheggiata in maniera lecita. Mobike garantisce pagamenti facili e sicuri, senza bisogno di prenotare la bicicletta con alcun anticipo. Per iOS e Android.

11. Transit, l’app per la mobilità integrata

Prima il treno, poi la metropolitana, infine la bicicletta: spostarsi a Milano spesso significa cambiare diversi mezzi prima giungere nel posto desiderato. A semplificare gli spostamenti a turisti e non, arriva l’app Transit, che collabora con agenzie di trasporto e fornitori di mobilità condivisa per restituire all’utente una panoramica completa dei mezzi pubblici disponibili nei dintorni. L’applicazione si basa su dati aggiornati in tempo reale, proponendo le opzioni di viaggio migliori fra quelle disponibili in città: Transit sa se quell’autobus è in ritardo, mostra su di una mappa gli spostamenti del tram, informa sulle stazioni di bike sharing vicine (indicando il numero di biciclette presenti e gli stalli liberi) e, se la fermata a cui l’utente deve scendere si avvicina, invia una notifica sullo smartphone.

12. Car2go, il car sharing senza limiti

Non bisogna preoccuparsi del parcheggio, né del rifornimento: con car2go, è possibile spostarsi in città su una quattro ruote, senza possedere un’auto. Attraverso l’applicazione dedicata si può trovare l’auto disponibile più vicina e guidarla fino ad un punto di interesse lasciandola parcheggiata lungo la strada, dove resterà fino all’arrivo dell’utente successivo. Non ci sono auto nei dintorni? Attivando il radar nell'app, l’utente sarà avvertito appena una car2go si sarà liberata. Per iOS e Android.

13. Enjoy, Milano a quattro ruote

Un altro servizio di car sharing attivo a Milano è quello offerto da Enjoy. Con 591 vetture disponibili nel capoluogo lombardo, dalle citycar ai furgoni, il servizio è utile per spostarsi in città a basso costo, pagando esclusivamente per il tempo in cui si stringe il volante fra le mani, direttamente dall’app dedicata. Grazie alla modalità free floating, al termine dell’utilizzo l’auto può essere lasciata in qualsiasi punto della città all’interno della  zona di copertura del servizio di car sharing, comprese zone ZTL, aree e zone a traffico limitato e parcheggi all’interno delle strisce blu, gratuiti per gli utenti enjoy. L’app di Enjoy è disponibile per dispositivi iOS e Android.

14. Chiama il taxi con Freenow

“Troveremo sempre la via più comoda, diretta e semplice per farti raggiungere la tua destinazione”, è la promessa di Freenow ai suoi utenti. L’app è pensata per chi è solito viaggiare in taxi: con oltre 100 mila tassisti registrati, l’applicazione permette di prenotare un taxi con un solo tap, con la sicurezza di viaggiare esclusivamente con tassisti con regolare licenza e di pagare un prezzo equo  per il servizio (la mancia è a discrezione del cliente). Non è necessario avere contanti con sé: il pagamento avviene direttamente dall’app (disponibile per iOS e Android), permettendo anche di risparmiare tempo. 

15. Citymapper, per muoversi a Milano

Combinare tutti i mezzi di trasporto a disposizione per spostarsi da un punto di partenza a un punto di arrivo, sfruttando metropolitana, treno, autobus, tram, bike e car sharing e persino taxi. È l’offerta di Citymapper, che rende facile e veloce orientarsi in una grande città come Milano. Con aggiornamenti in tempo reale, avvisi di guasti e ritardi e molto altro, l’applicazione per dispositivi iOS e Android.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"