Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Xbox tra i brand di maggior valore nel mondo: Sony e Nintendo esclusi

I titoli di Sky TG24 delle ore 13 del 20/6

2' di lettura

A fornire questo dato ci ha pensato la recente classifica di BrandZ, pubblicata dal Financial Times, che si basa sul calcolo del valore che i marchi contribuiscono a fornire al business aziendale, mescolando dati finanziari e ricerche di mercato 

Amazon, Apple, Google. È questo il podio che l’ultima classifica di BrandZ (recentemente pubblicata dal Financial Times) ha stilato considerando i marchi con più valore nel mondo. Per ottenerla sono stati incrociati dati abbastanza complessi. Da un lato è stato calcolato il valore che il marchio ha contribuito a portare nelle casse delle imprese, dall’altro particolari dati finanziari e indagini di mercato. Sono stati utilizzati anche sondaggi, somministrati a quasi 4 milioni di consumatori in 51 Paesi, basati sulle opinioni a proposito dei marchi in questione.

La fine di un duopolio

La prima notizia che balza all’occhio consultando la top 100 è che un vero e proprio duopolio è stato spezzato. Amazon ha spodestato Apple e Google, che dal 2007 hanno detenuto i primi due posti nella classifica, alternandosi al vertice. Il salto del 52% nel valore del marchio del colosso del retail rispetto allo scorso anno sottolinea la crescita dell'azienda in quello che i ricercatori hanno chiamato "marchio ecosistemico".

Xbox in, Sony e Nintendo out

Per quanto riguarda invece gli appassionati di videogiochi, il dato più evidente riguarda l’eterna sfida tra Sony, Nintendo e Xbox e il mondo delle consolle che vi gravita attorno. Ebbene, Xbox si attesta all’87esimo posto della top 100 con un dato particolare a corredo: si tratta della prima presenza per il brand in questa classifica. Il traino lo ha fornito Microsoft, che si è posizionato nuovamente al quarto posto. La top 10 è stata poi completata da colossi mondiali come Visa, Facebook, Alibaba, Tencent, Mc Donald’s e AT&T.

L’analisi dei dati

Come valutazione complessiva per una più attenta osservazione dei dati, il Financial Times sottolinea il fatto che la classifica generale rifletta la natura globale dell'economia dei consumi, dominata in particolare dagli Stati Uniti. Non solo. L’esito finale dei risultati ottenuti riflette anche la crescente e ormai non più trascurabile importanza dei marchi cinesi, tra cui i nuovi arrivati Didi Chuxing e Xiaomi, quest’ultima attestatasi al 74esimo posto assoluto.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"