Smartphone, LG punta sulla fascia medio-bassa con K9 e K11

LG K11 in colorazione Terra Gold (LG)
3' di lettura

I dispositivi, dopo un cambio di nome per renderli "più riconoscibili", sono pronti per confrontarsi con il mercato italiano. Ecco prezzi, caratteristiche e principali concorrenti

Arrivano in Italia i due nuovi LG, K9 e K11. I due smartphone, presentati nel corso del Mobile World Congress 2018, puntano al mercato di fascia medio-bassa. E hanno cambiato nome all'ultimo momento. Durante la conferenza di Barcellona, infatti, erano stati presentati con i nomi di K8 2018 e K10 2018. Una scelta, spiega LG in una nota, "dettata dalla volontà di rispondere al bisogno del consumatore di una maggiore riconoscibilità dei prodotti nel punto vendita".

Le caratteristiche del K9

Il K9 verrà distribuito a un prezzo di 149,90 euro. Le caratteristiche sono proporzionate al prezzo da "entry level": processore da 1.3 GHz Quad-Core, display da 5 pollici con risoluzione 1280 x 720 pixel. Lo smartphone monta il sistema operativo Android 7.1.2 Nougat. La memoria è di 2GB Ram e 16GB di spazio. Due le fotocamere: anteriore da 5Mp e posteriore da 8Mp. La batteria (removibile) è da 2.500 mAh. Il dispositivo integra inoltre le funzionalità di selfie con un gesto o con il riconoscimento del volto, di Flash virtuale per i selfie e il menu di condivisione rapida delle proprie foto. Due le colorazioni disponibili: Aurora Black e Moroccan Blue.

Le caratteristiche del K11

Il K11 sarà in vendita da maggio, a 199,90 euro. Con il prezzo, cresce anche il valore delle specifiche rispetto a quelle del fratello minore. K11 ha una fotocamera posteriore da 13 MP con Auto Focus a Rilevamento di Fase (PDAF), che velocizza del 23% la messa a fuoco automatica tradizionale. L'obiettivo frontale è invece 8 MP. Il sensore posteriore, oltre a rilevare le impronte digitali per lo sblocco, potrà essere utilizzato per scattare un selfie o catturare una schermata. Il processore è un Octa-Core da 1.5 Ghz. Lo smartphone monta il sistema operativo Android 7.1.2 Nougat. Il display da 5,3 pollici ha ha una risoluzione da 1280 x 720 pixel. Più generosa la capacità della batteria: 300 mAh.

I concorrenti

L'esigenza di cambiare nome per rendersi "più riconoscibili" la dice lunga sull'affollamento nella fascia di prezzo che LG intende presidiare. Tra i 150 e i 200 euro, infatti, si intrecciano produttori che hanno puntato sin dall'inizio su questa fascia e smartphone che, dopo un anno sul mercato, hanno visto un calo sul cartellino. Si parla sempre di dispositivi Android, per la semplice ragione che Apple non parte da soglie d'ingresso così basse. LG dovrà quindi vedersela con Huawei P10 Lite e P8 Lite. Con Xiaomi Mi A1 e Xiaomi Mi 5X. Oppure con Honor 9 Lite, Sony Xperia XA1, Lenovo Moto G5s Plus o Samsung Galaxy A3.

Leggi tutto
Prossimo articolo