Twitter sostituisce l'emoji della rivoltella con una pistola ad acqua

Emoji (GettyImages)
2' di lettura

Il social network ha seguito le orme di Apple, che nel 2016 fu il primo a eliminare l'arma dal linguaggio delle "faccine". La decisione dopo i tanti episodi di violenza che si sono verificati negli Stati Uniti

Dopo Apple, anche Twitter ha eliminato l’emoji della rivoltella sostituendola con quella di una pistola ad acqua. La decisione segue i numerosi episodi di violenza verificatisi negli Stati Uniti, l'ultimo quello della sparatoria in una scuola in Florida, a Parkland, dove ci sono stati 7 morti e 14 feriti.

La sostituzione

La novità arriva con l'aggiornamento Twemoji 2.6, che interessa sia gli utenti che consultano il microblog da pc, sia quelli che accedono con l'app. La decisione dei vertici di Twitter è da intendersi come un messaggio contro la violenza, in un momento in cui la piattaforma sta cercando di combattere comportamenti aggressivi e scorretti. Il social network ha infatti recentemente introdotto un nuovo regolamento per ridurre abusi e molestie e ha confermato che la sostituzione della pistola è da intendersi come una diretta conseguenza dei precedenti provvedimenti. L’immagine di un’arma potrebbe infatti rivelarsi particolarmente pericolosa in un tweet di minacce.

I precedenti

Il primo a bandire le pistole dal codice linguistico più usato nell’era digitale è stato Apple nel 2016: nell'aggiornamento iOS 10 l’azienda di Cupertino ha sostituito infatti la rivoltella con una pistola ad acqua di colore verde. L’esempio è stato poi seguito da Samsung e WhatsApp. Tuttavia Emojipedia fa notare che non tutte le compagnie hanno abbracciato la stessa pratica: Google, Microsoft, Facebook, Messenger, LG, HTC, EmojiOne, emojidex e Mozilla  prevedono infatti ancora l’uso della pistola.  

Il potere delle emoji

La sostituzione delle emoji raffiguranti armi non è comunque l’unico aggiornamento a carattere politico che ha investito le celebri "faccine".  Vista la grande influenza di questo codice linguistico e la sua capacità di orientare l’opinione pubblica, sono state apportate anche delle modifiche per sensibilizzare sulla disparità di genere e razziale. A tal proposito sono stati creati aggiornamenti che prevedono "faccine" con diverse colorazioni della pelle, mentre per quelle rappresentati professioni sono state create versioni sia maschili che femminili.

Leggi tutto
Prossimo articolo