Twitter, a breve tutti gli iscritti potrebbero ottenere la spunta blu

Il sistema di verifica degli account ufficiali, nei scorsi mesi, è stato aspramente criticato (Getty Images)
3' di lettura

Lo ha annunciato il Ceo dell'azienda, Jack Dorsey, dopo le polemiche degli scorsi mesi per la concessione del "bollino" da account verificato (sin qui concesso solo a influencer e celebrità) ad alcuni esponenti di spicco dei movimenti estremisti statunitensi

Twitter sta pensando di introdurre il bollino di utente verificato per tutti i suoi iscritti. Lo ha annunciato il Ceo dell’azienda, Jack Dorsey, in un livestream su Periscope, spiegando che l'iniziativa punta a dare la possibilità a coloro che usano il social network di verificare le informazioni su loro stessi. 

La spunta blu

Al momento la spunta blu viene concessa solo a celebrità, giornalisti o influencer ed ha sostanzialmente lo scopo di certificare l'originalità dell’account. Dal 2016, però, Twitter ha introdotto la possibilità di richiedere la spunta blu a chiunque. Per ottenerla bisogna indicare i motivi per i quali si pensa di averne diritto e la piattaforma mantiene la facoltà di poter rifiutare la richiesta. Non a caso la stragrande maggioranza delle domande viene rifiutata.

Le recenti polemiche

Il sistema di verifica degli account ufficiali, negli scorsi mesi, è stato anche aspramente criticato dopo che Twitter aveva concesso la spunta blu a personaggi legati ai movimenti estremisti statunitensi. Iniziativa sulla quale il social network ha dovuto fare marcia indietro rimuovendo il bollino a diversi account. A tal proposito, durante la diretta su Periscope, David Gasca, il direttore del prodotto di Twitter, ha spiegato che inizialmente la spunta blu è nata come elemento per certificare l'identità di un account. Con il tempo però, sempre secondo Gasca, gli utenti avrebbero associato al simbolo la volontà di Twitter di "avallare l'attendibilità delle affermazioni degli account in questione". Un malinteso che ha scatenato, ad esempio, le polemiche legate alla concessione della spunta blu a estremisti di destra e promotori d'odio. Motivo per il quale estendere la certificazione a tutti gli utenti della piattaforma potrebbe "correggere" il significato che al momento gli utenti associano al bollino. 

Finora concesso a celebrità, giornalisti e influencer

Con questa novità, Twitter spera anche di indurre gli utenti a percepire gli account senza verifica come sospetti. Al momento, però, non è ancora stato chiarito quali certificazioni gli iscritti dovranno fornire al social network per ottenere la spunta blu.

Leggi tutto
Prossimo articolo