Calcio, Italia ripescata ai Mondiali Qatar 2022: è davvero possibile?

Sport

A dirlo è il presidente della Federgolf ed ex membro di Giunta Coni Franco Chimenti. "C'è una possibilità che l'Italia venga ripescata per i Mondiali di Qatar 2022, una possibilità molto più concreta di quanto si pensi. Pare che l'Ecuador abbia utilizzato un giocatore che non aveva titolo di giocare e – ha spiegato il presidente - potrebbe pagare per questo. Se così fosse, a quel punto bisognerebbe pensare alla nazionale che dovrebbe sostituirlo”

ascolta articolo

La delusione per l’uscita dell’Italia dai Mondiali di Qatar 2022 dopo la disfatta nel playoff contro la Macedonia del Nord brucia ancora, ma adesso si apre uno spiraglio che accende le speranze. A dirlo è il presidente della Federgolf ed ex membro di Giunta Coni Franco Chimenti,  ospite a “La politica nel pallone”, la trasmissione su Gr Parlamento. "C'è una possibilità che l'Italia venga ripescata per i Mondiali di Qatar 2022, una possibilità molto più concreta di quanto si pensi. Pare che l'Ecuador abbia utilizzato un giocatore che non aveva titolo di giocare e – ha spiegato il presidente - potrebbe pagare per questo. Se così fosse, a quel punto bisognerebbe pensare alla nazionale che dovrebbe sostituirlo”. “C'è una regola Fifa che parla di ripescaggi e parla della squadra più in alto nel ranking: questa è sicuramente l'Italia". "In questo momento sto facendo il tifo per noi, ma le regole del gioco sono queste, e allora crediamoci – ha aggiunto Chimenti -. Un ripescaggio non sarebbe una cosa ingiusta" (SPECIALE NAZIONALE).

Il ricorso del Cile

approfondimento

Italia, Mancini pronto a restare in Nazionale: posso divertirmi ancora

Il riferimento del presidente della Federgolf è al caso dell’Ecuador. La nazionale cilena infatti ha fatto ricorso alla Fifa denunciando che il giocatore Byron Castillo in realtà sarebbe nato in Colombia, e non in Ecuador e i suoi documenti sarebbero stati falsificati. Un’accusa grave perché il giocatore in questione ha giocato in 8 partite, contribuendo a 4 vittorie e a 2 pareggi (con 2 sconfitte), per un totale di 14 punti ora incriminati. In una nota ufficiale la federazione cilena dichiara di aver sporto una “denuncia alla Commissione Disciplinare della FIFA avanzando una serie di accuse riguardanti la possibile falsificazione degli atti di concessione della nazionalità ecuadoriana al giocatore Byron David Castillo Segura, nonché la possibile ineleggibilità del suddetto giocatore a partecipare a otto partite di qualificazione della Nazionale per i Mondiali in Qatar". 

Sport: I più letti