Coronavirus, Barcellona: giocatori accettano taglio stipendi del 70%

Sport
Lionel Messi (Getty Images)
GettyImages-Lionel_Messi

Nonostante la polemica sull'iniziale rifiuto, società e squadra hanno raggiunto un accordo. In un lungo post su Instagram, Lionel Messi ha chiarito la posizione sua e dei compagni: "La nostra volontà è sempre stata questa"

Lionel Messi e i compagni di squadra del Barcellona accetteranno la decurtazione dei salari proposti dal club blaugrana. Nonostante le polemiche scatenate dall'opposizione iniziale alla richiesta della società, il fuoriclasse argentino ha chiarito la sua posizione in un lungo post su Instagram (LA SITUAZIONE IN SPAGNA).

"La nostra volontà è sempre stata questa"

"Vogliamo chiarire che la nostra volontà è sempre stata quella di applicare un ribasso degli stipendi, - spiega il fuoriclasse del Barcellona - perché capiamo perfettamente che si tratta di una situazione eccezionale e abbiamo sempre aiutato il club quando ce lo ha chiesto. Incluse le molte volte in cui lo abbiamo fatto di nostra iniziativa".

Un aiuto ai dipendenti

Il capitano, in rappresentanza dei calciatori del Barcellona, ha raggiunto un accordo con il presidente del club, Josep Maria Bartomeu. In base a questo, rinunceranno al 70 per cento del proprio ingaggio per i prossimi tre mesi. La notizia è stata confermata dalla FC Barcelona con un comunicato stampa. Inoltre, Messi ha precisato che i giocatori daranno un contributo affinché i dipendenti del club possano riscuotere il 100 per cento del loro stipendio fino alla fine dell'emergenza. Nei giorni scorsi il calciatore argentino aveva donato un milione di euro all'Hospital Clinic di Barcellona.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.