Coronavirus: dal calcio ai motori, lo sport si ferma per l’emergenza

Sport

La lista di competizioni annullate, chiuse in anticipo o rinviate si allunga sempre di più in diversi Paesi. Ferme le partite di Champions ed Europa League e di alcuni campionati nazionali. Stop all’Nba, alla Formula1, alla vela e al ciclismo. Ma c’è anche chi va avanti

L’emergenza coronavirus ferma, gara dopo gara e disciplina dopo disciplina, anche lo sport in tutto il mondo (ULTIME NOTIZIE - SPECIALE - LA SITUAZIONE NEL MONDO - A WUHAN IL MINIMO DI CASI). La lista di annullamenti e di competizioni rinviate a data da destinarsi è lunga. Lo stop riguarda, in diversi Paesi, il calcio, i motori, la pallacanestro, il ciclismo, il golf, la vela… Ma c’è anche chi ha deciso di andare avanti. Ecco la situazione.

Stop al calcio quasi ovunque

Non si giocano Serie A, Champions, Europa League, Premier, Bundesliga, Ligue 1. La Uefa è stata una delle ultime istituzioni sportive a cedere. Dopo aver rinviato tutte le partite di calcio previste per la prossima settimana di Champions ed Europa League, ha comunicato ufficialmente anche il rinvio della fase Elite degli Europei Under 17 e 19 maschili e femminili, in programma tra metà marzo e metà aprile. In Italia non si sa ancora quando ricomincerà il campionato. In Francia la Ligue de Football Professionnel (Lfp) ha deciso la sospensione immediata e "fino a nuovo avviso" dei campionati Ligue 1 e Ligue 2. In Inghilterra la Football Association, d'intesa con la Premier League, ha comunicato la sospensione delle attività fino al 3 aprile, comprese le amichevoli della Nazionale (salterà anche Inghilterra-Italia, in programma a Wembley il 27 marzo). Attesa per la decisione sugli Europei di calcio, che dovrebbero tenersi a giugno.

I campionati di calcio che non si fermano

Si continua a giocare a calcio, invece, in Svezia. Qui, dal momento che i casi di contagio sono molto pochi, le partite sono a porte aperte. Si gioca, ma a porte chiuse, anche in Belgio, Ungheria, Bulgaria, Turchia, Serbia, Russia e Grecia. Tuttavia, la situazione è in continua evoluzione e sono possibili nuove decisioni, spostamenti, posticipi o definitivi annullamenti di gare e partite. Il Brasile gioca il campionato estivo, nei diversi Stati, ma solo a porte chiuse. L'Argentina gioca solo tra squadre nazionali, niente confronti con i rivali stranieri.

Ciclismo fermo

Il coronavirus cambia anche il programma del ciclismo. Dopo che l'Ungheria aveva annullato le prime tre tappe, a cominciare da quella di partenza prevista il 9 maggio a Budapest, salta anche l'inizio del Giro d'Italia. "La nuova data – ha comunicato Rcs Sport, che organizza la corsa rosa – sarà annunciata non prima del 3 aprile". Sospesa anche la classica di ciclismo Parigi-Nizza: la tappa finale di domenica, con arrivo a Nizza, è stata cancellata.

Stop ai motori

Si fermano anche i motori. A partire dalla Formula 1. Dopo l'annullamento del Gp di Australia previsto per domenica, la Fia ha rinviato altri due Gran Premi di automobilismo, quelli del Bahrein del 22 marzo e del Vietnam del 5 aprile. Il Gran premio di Cina, in programma a Shanghai il 19 aprile, era già stato rinviato a febbraio. A questo punto l'inizio della stagione dovrebbe slittare a domenica 3 maggio, con il Gp di Zandvoort, nei Paesi Bassi. Sospesa per due mesi anche la stagione di Formula E: non si correranno le gare di Parigi (18 aprile) e Seul (3 maggio), mentre erano già state posticipate quella di Sanya in Cina (21 marzo), Roma (4 aprile) e Jakarta (6 giugno). La stagione dovrebbe riprendere a Berlino il 21 giugno e continuare a New York l'11 luglio. Hanno scelto lo stop anche MotoGp, Superbike, Rally e serie minori.

Si ferma la pallamano

Rinviate a causa del coronavirus anche le gare di qualificazione fra le nazionali femminili di pallamano di Italia e Lituania, previste il 26 marzo ad Alytus e il 20 marzo al Palasannicolò di Teramo. Le due partite erano valide per le qualificazioni agli EHF EURO 2020 di Norvegia e Danimarca. La EHF (EuropeanHandballFederation) ha individuato nella prima settimana di giugno il periodo per i possibili recuperi, con le azzurre che dovrebbero scendere in campo prima in trasferta e poi in casa.

La situazione per lo sci

Gare annullate anche nello sci. La Federazione Internazionale dello Sci ha annullato le ultime due gare dello sci di velocità, sui Pirenei, a Formigal in Spagna e GrandValira ad Andorra. In questo modo l'azzurro Simone Origone ha conquistato la sua dodicesima Coppa del mondo. Annullate anche le gare di sci alpino prima a Cortina e poi ad Aare (Svezia), con l’azzurra Federica Brignone che ha conquistato la Coppa del mondo.

Stop atletica, vela, Nba, golf, ginnastica

Il Campionato mondiale per Nazioni di marcia previsto il 2 e 3 maggio a Minsk, in Bielorussia, è stato rinviato a data da destinarsi. Saltano i programmi anche per la vela. Cancellate le regate della World Series dell'America's Cup previste dal 23 al 26 aprile a Cagliari, dove ha base l'equipaggio di Luna Rossa. Non si sa ancora quando verranno recuperate. Si fermano anche l’Nba di basket, l'Augusta Masters di golf e il Players Championship, salta Galles-Scozia di rugby. La ginnastica artistica ha provato a resistere, ma alla fine ha alzato bandiera bianca, annullando la Coppa del mondo in corso a Baku, dove Vanessa Ferrari e Lara Mori andavano a caccia del pass per i Giochi di Tokyo (che il Cio ribadisce di voler far disputare come da programma).

Chi resiste, dallo snowboard al pugilato

Resta in gara, salvo aggiornamenti di una cronaca in continua evoluzione, il pugilato. A Londra, da lunedì, il neo-supermassimo Clemente Russo guiderà una pattuglia di 13 pugili azzurri sul ring per i pass europei alle prossime Olimpiadi. La Coppa del mondo di tiro a volo, poi, fa la sua prima tappa a Cipro, a Nicosia. Non si ferma neanche la Premiership, il torneo inglese di rugby. È riuscito ad andare avanti lo snowboard, consentendo nella svizzera Veyssonez alla bergamasca Michela Moioli di conquistare la sua terza Coppa del mondo. Continua, nonostante le polemiche, anche la Coppa del mondo di biathlon a Konthiolati, in Finlandia. C’è, poi, la Federazione internazionale di nuoto, che prende tempo riguardo allo svolgimento dei prossimi eventi che sono soprattutto legati alle qualificazioni per le Olimpiadi di Tokyo 2020. In Asia, da dove il virus si è propagato, nessuna notizia di sport attivo.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.