Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Milan-Fiorentina 1-3, video, gol e highlights della partita di Serie A

3' di lettura

Terzo ko consecutivo per la squadra di Giampaolo, nel posticipo della 6/a giornata del campionato di serie A giocato a Milano. Dura contestazione dei rossoneri durante l'intervallo, standing ovation dell'intero stadio per Ribery

Notte fonda per il Milan e il suo tecnico Marco Giampaolo. A San Siro la Fiorentina vince 3-1 (Pulgar su rigore, Castrovilli e Ribery) con i rossoneri in inferiorità numerica nella ripresa per l'espulsione di Musacchio. Donnarumma para un rigore a Chiesa e Leao segna il suo primo gol in rossonero, ma non basta.

Fischi e contestazioni ai rossoneri

Il pubblico rossonero non gradisce il risultato e i giocatori sono rientrati negli spogliatoi tra copiosi fischi al termine del primo tempo. La contestazione della tifoseria del Milan è proseguita nel corso della ripresa, in particolar modo dopo il raddoppio della Fiorentina con Castrovilli. Nel mirino della Curva Sud e di tutto San Siro non solo la squadra ma anche la società. E in segno di protesta diversi i tifosi rossoneri hanno abbandonato lo stadio Meazza a circa 25' dal termine della gara. 

Standing ovation di San Siro per Ribery

Stadio unito invece per Ribery, che segna un gol da standing ovation per tutto San Siro, nonostante la brutta serata del Milan. Il giocatore francese ha ricevuto gli applausi di tutto il Meazza dopo aver segnato il 3-0. Standing ovation anche alla sua sostituzione.

Giampaolo: "Mai pensato a dimissioni"

"Mi assumo le mie responsabilità da allenatore ma vado avanti perché sono convinto delle mie idee", ha commentato ai microfoni di Sky Sport l'allenatore del Milan, Marco Giampaolo, "con la dirigenza non ho parlato, riflessioni non ne faccio", ha aggiunto, sottolineando anche di non aver mai pensato alle dimissioni: "Abbiamo giocato come se non ci fossimo mai allenati insieme, il dovere di vincere ha pesato nei muscoli e nella testa. La squadra non era serena. La contestazione dei tifosi? I tifosi del Milan muoiono per la maglia e hanno giustamente manifestato il loro disappunto".

Montella: "Grande soddisfazione, ma non ce l'ho con il Milan"

"E' una grande soddisfazione battere il Milan a San Siro. Non avevo nessuno spirito di rivalsa, per me non è stata un'esperienza negativa. Ma è stata una gran bella vittoria". Lo ha detto l'allenatore della Fiorentina Vincenzo Montella, commentando a Sky Sport il successo della sua squadra. "Non ce l'ho con il Milan, ho anche vinto una Supercoppa e riportato la squadra in Europa. Ringrazierò sempre chiunque mi abbia dato la possibilita' di lavorare in rossonero - ha proseguito -. Ribery? Ha fatto la differenza, non è più quello che di 5/6 anni fa ma è sempre decisivo, ha capacità sopra la media e ha fatto una partita strepitosa, l'ho tolto anche per la standing ovation", ha concluso.

Il tabellino

Gol: 14' rig. Pulgar (F), 66' Castrovilli (F), 78' Ribery (F), 80' Leao (M)

MILAN: Donnarumma G.; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessié (46' Krunic), Bennacer, Calhanoglu; Suso (79' Castillejo), Piatek (57' Duarte), Leao. All. Giampaolo

FIORENTINA: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola, Pulgar, Badelj, Castrovilli (79' Benassi), Dalbert; Chiesa (84' Boateng), Ribery (89' Ghezzal). All. Montella

Ammoniti: Bennacer (M), Milenkovic (F), Pezzella (F), Calabria (M), Lirola (F)

Espulsi: Musacchio al 54' per rosso diretto

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"