Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Icc 2019, Juventus-Atletico M. 1-2. Gol e highlights

4' di lettura

Bianconeri puniti da due acuti del giovane portoghese nel loro ultimo impegno nella competizione. Di Khedira il gol dei campioni d'Italia che evidenziano comunque progressi sul piano del gioco e nella ripresa centrano due pali. 

La Juventus perde 2-1 contro l’Atletico Madrid nel suo ultimo impegno nell’International Champions Cup. A suggellare la vittoria dei “colchoneros” è una "quasi" doppietta del portoghese Joao Felix (sul primo gol pare esserci una lievissima deviazione di Lemar), mentre è di Khedira la rete dei bianconeri che sono apparsi in netto progresso, almeno per quanto riguarda la fase offensiva. E Sarri a Stoccolma in attacco schiera un tridente inedito (come la terza nuovissima maglia adottata dai bianconeri: blu che richiama i primi trionfi europei della Signora) formato da Douglas Costa e Cristiano Ronaldo ai lati di Higuain, con Dybala in panchina.

La Juve gioca, l’Atletico colpisce

La prima occasione della gara è di marca juventina, all 11’ con Chiellini che sul secondo palo si avventa su un corner di Pjanic e di piatto prova a battere Oblak che risponde con un gran riflesso. Al 17’ ci prova Cristiano Ronaldo ma il suo sinistro dal limite viene deviato sopra la traversa dal piede di un difensore. Al 21’ invece è Pjanic a farsi deviare la conclusione in corner dal muro difensivo dei colchoneros. Al 22’ però la risposta dell’Atletico rischia di vanificare la buona partenza dei bianconeri: dopo un batti e ribatti in area, Koke a botta sicura supera Szczesny, ma Alex Sandro salva sulla linea. E’ il prologo alla rete degli spagnoli che al 24’ sblocca la partita e che porta la firma dell’astro nascente del calcio portoghese Joao Felix, bravo a girare al volo in piena area un cross dalla destra di Trippier senza lasciare scampo al portiere (con una lievissima deviazione di Lemar). La replica è immediata è al 29’ è Khedira a trovare il pareggio con una rasoiata all’interno dell’area dopo una grande azione di Douglas Costa. Rinfrancata dal pari, la Juve continua a macinare gioco come nelle prime fasi, ma l’Atletico, più pragmatico, la colpisce ancora, sempre con Joao Felix. Al 33’ la punta scatta in verticale su una imbeccata di Lemar e batte in spaccata un incolpevole Szczesny. Prima del riposo c’è spazio per una girata alta di Higuain e una rasoiata di Rabiot, ma il risultato non cambia.

Nella ripresa bianconeri sfortunati: due pali

Inizia la ripresa e Sarri fa un solo cambio inserendo Bonucci al posto di Chiellini, che dal compagno di reparto rileva anche la fascia da capitano. La Juve riparte subito forte, al 47’ è uno scatenato Douglas Costa a colpire la base del palo alla sinistra di Oblak, con un tiro deviato da un avversario. Al 50’ è un bel diagonale  di Higuain a sfilare a lato di pochissimo.  Tre minuti dopo ancora Douglas Costa ci prova con un tiro a giro che pecca di precisione. Al 58’ altro legno della Juve, stavolta con una staffilata di Rabiot dal limite che si schianta contro il palo. Un minuto dopo scatta la girandola di cambi per la Juve che manda in campo Buffon, Bentancur, Matuidi, Dybala, Bernardeschi e Cuadrado, stravolgendo di fatto la formazione di partenza. Al 71’ esce Cristiano Ronaldo per Mandzukic, e fa il suo esordio in bianconero Danilo. Al 75’ Dybala tenta una volée che Oblak blocca a terra e poi tenta ancora dal limite ma viene murato dalla folta linea difensiva di Simeone. Stessa sorte  capita a Cuadrado all’80 quando ormai sembrava essere riuscito a trovare il tempo giusto per sperare Oblak. Ma non è serata fortunata per i campioni d’Italia che possono comunque sorridere per i progressi evidenziati sul piano del gioco e riflettere per i meccanismi ancora da oliare in difesa.  

 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"