Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Italia-Finlandia, cinque cose da sapere sulla sfida per le qualificazioni a Euro 2020

I titoli di Sky Tg24 delle 18 del 22/03/2019

3' di lettura

Gli azzurri debuttano nel girone J che dà l'accesso alla fase finale del torneo continentale che, per la prima volta, si giocherà in 12 Paesi diversi. Nei precedenti con gli scandinavi solo una sconfitta. Out Chiesa, probabile Kean dal 1'

L’Italia di Mancini al debutto nelle qualificazioni per gli Europei 2020 sfida la Finlandia. Gli azzurri sono subito chiamati a una vittoria per partire col piede giusto e non ripetere il fallimento del 2017, quando persero con la Svezia lo spareggio per i Mondiali in Russia. La partita si giocherà alla Dacia Arena di Udine, fischio di inizio alle 20.45. Arbitra l’israeliano Orel Grinfeld. Ecco cinque cose da sapere sulla sfida (MANCINI: VINCERE COI GIOVANI, GIOCANDO BENE).

Per che cosa si gioca

Gli azzurri e gli scandinavi sono stati inseriti nel girone J, con Armenia, Liechtenstein, Grecia e Bosnia. Nello stesso raggruppamento della nostra Nazionale si disputano nella prima giornata anche le gare Bosnia Erzegovina-Armenia e Lichtenstein-Grecia. Le prime due squadre classificate di ogni girone accederanno direttamente alla fase finale della competizione (TUTTI I RISULTATI).

Euro 2020, il primo torneo itinerante

La fase finale di Euro 2020 sarà la prima edizione itinerante del torneo. Le partite si disputeranno in dodici città del Vecchio Continente. L'incontro inaugurale è in programma all’Olimpico di Roma e poi si giocherà il Gruppo A sempre nella capitale italiana (il 12, 17 e 21 giugno) e Baku; il Gruppo B a San Pietroburgo e Copenaghen; il Gruppo C ad Amsterdam e Bucarest; il Gruppo D a Londra e Glasgow; il Gruppo E a Bilbao e Dublino; il Gruppo F a Monaco di Baviera e Budapest. Con un quarto di finale assegnato a Roma (il 4 luglio), semifinali e finale saranno a Londra fra il 7 e il 12 luglio 2020.

La probabile formazione dell’Italia

Ko Chiesa e Florenzi, che hanno lasciato il ritiro, il ct sembra orientato a puntare su Kean, baby attaccante della Juventus, mentre in difesa sull’out destro dovrebbe giocare Piccini del Valencia. Bonucci-Chiellini sarà la collaudata coppia centrale. A sinistra spazio a Biraghi. In mezzo Jorginho, Verratti e Barella. Il tridente d’attacco dovrebbe essere composto da Bernardeschi, Immobile e Kean. Il classe 2000 bianconero, che sarebbe al debutto dal 1' con la Nazionale maggiore, pare in vantaggio su Politano. In porta Donnarumma.

I precedenti tra Italia e Finlandia

Il primo Italia-Finlandia risale al 1912, gli azzurri furono sconfitti per 3-2. Da allora non hanno mai più perso nei successivi 12 confronti, collezionando 11 vittorie e un pareggio (uno 0-0 alle qualificazioni degli Europei 1976). Le due nazionali si incrociarono anche nel 2003, per le qualificazioni degli Europei in Portogallo. Fu un doppio 2-0 per gli azzurri. E 2-0 è finito anche l’ultimo match fra le due squadre, nel giugno 2016, in amichevole a Verona. Segnarono Candreva e De Rossi. L’Italia ha subito una sola rete nelle ultime 10 partite contro la Finlandia (6-1 nell’ottobre 1977). Dopo averne incassate sei nelle prime tre.

Terza partita azzurra alla Dacia Arena

E’ il terzo incontro che l’Italia disputa a Udine, da quando lo stadio Friuli dopo la ristrutturazione è stato ribattezzato col nome di Dacia Arena. Il 24 marzo 2016, gli azzurri pareggiarono 1-1, in un’amichevole contro la Spagna (gol di Insigne e Aduriz per gli iberici). L’11 giugno 2017, nella gara valida per le qualificazioni ai Mondiali 2018, l’Italia vinse 5-0 col Liecthenstein (reti di Insigne, Belotti, Eder, Bernardeschi e Gabbiadini). Insigne, a segno nei due precedenti alla Dacia Arena, è infortunato e questa volta non ci sarà.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"