James Arthur alla finale di X Factor 2017. L'INTERVISTA

Inserire immagine
James Arthur
@Getty Images

X Factor 2017 è giunto all’attesissima finale, in onda giovedì 14 dicembre  alle ore 21.15 su Sky Uno , e come ogni anno, i finalisti avranno l’onore di duettare con una star della musica internazionale. Questa volta sarà James Arthur , vincitore di XF UK , a calcare le scene del Forum di Assago e a trasmettere tutta la sua carica ai concorrenti. Continua a leggere e leggi l’intervista

James Arthur, per la prima volta in Italia, sarà uno dei grandi ospiti che calcheranno le scene della finale di X Factor 2017, questa sera alle ore 21.15 su Sky Uno.

Il cantautore inglese, vincitore di XF UK e, oggi, star internazionale, duetterà con i finalisti ed è pronto ad incantare il Forum di Assago.

Lo abbiamo incontrato questa mattina a Milano e abbiamo fatto due chiacchiere sulla finale, su Naked, il suo nuovo singolo e tanto altro ancora.

 

È appena uscito il suo nuovo singolo, Naked. Come si sta proponendo al pubblico, dopo aver vinto X Factor?

Domanda impegnativa. Da quando ho vinto XF ho vissuto una fase tumultuosa, fatta di alti e bassi, non riuscivo a gestire l’improvvisa notorietà e forse la gente non si aspettava che tornassi dopo le fasi iniziali della mia carriera. Io faccio musica vera e Naked lo dimostra. Voglio arrivare alle persone tramite una musica in cui la gente possa identificarsi. Naked, infatti, parla di essere vulnerabili e mettersi in gioco di fronte agli altri

Quanto è utile, un programma come X Factor, alla carriera e alle sorti della musica inglese?

È sicuramente un grande trampolino di lancio, così è stato per me che non avevo denaro o un management alle spalle. Tuttavia, ad andare avanti, per quel che riguarda il Regno Unito almeno, sono soltanto gli artisti con un’identità forte, che hanno consapevolezza di sé.

Questi alti e bassi hanno avuto effetto sulla sua musica?

Certo, ho vissuto momenti di grande difficoltà, di depressione e comportamenti autodistruttivi e ovviamente questo ha influenzato la mia musica, ma l’ha anche resa unica. Il nuovo disco parla proprio di queste esperienze negative, tuttavia il messaggio che non manca mai è “C’è una luce in fondo al tunnel”, c’è speranza e le avversità si possono affrontare e superare.

Cosa può dirci del prossimo disco?

Il nuovo album unirà generi diversi, non mi piace chiudermi in schemi o generi definiti, mi piace attingere da fonti diverse come rock, gospel, hip hop. Sarà ricco di novità, sto scrivendo molto, ma ancora non posso darvi una data. Sicuramente ci sarà un album l’anno prossimo.

Tornando a XF Italia, ha ascoltato le cover delle sue canzoni dei Maneskin e di Andrea Radice?

Dovendo duettare con i Maneskin, ho ascoltato la loro esibizione e l’ho trovata incredibile. In XF UK i gruppi non suonano dal vivo, mentre loro lo fanno e lo trovo eccezionale. Sono sicuro che faranno carriera.

Cosa dobbiamo aspettarci dall’evento di questa sera?

Una serata energica, positiva e…mi vedrete e sentirete suonare uno strumento.

Lei ha vinto X Factor Uk. Quale consiglio ha per i finalisti italiani?

Il mio consiglio è essere sé stessi e godersi questa esperienza unica. Una volta finita si torna alla realtà che è fatta di duro lavoro, ma XF  pone le basi per il futuro ed è importante viverla al meglio.

Ha un favorito, tra i concorrenti?

Duetterò con tutti i finalisti, quindi non posso proprio scegliere!