Matrimonio a Prima Vista 3, i viaggi di nozze: guarda il video della puntata 2

Per i novelli sposi di Matrimonio a prima vista la luna di miele è finita, in tutti i sensi. Nel corso della seconda puntata li abbiamo visti scontrarsi a muso duro, altro che trottolini amorosi “du du da da da”: fare i conti con la realtà quotidiana, non è sempre facile. Quali saranno i prossimi passi dei sei ex single in gioco? Scoprilo giovedì alle 21.15, in esclusiva assoluta su Sky Uno , nell’attesa, guarda il video e rivivi i momenti clou del terzo e del quarto episodio.

Può il matrimonio di due perfetti sconosciuti trasformarsi in vero amore? A giudicare da Francesca Musci e Stefano Protaggi, i protagonisti della scorsa stagione che il 17 giugno ri-convoleranno a nozze, questa volta in chiesa, si direbbe proprio di sì. L’operaia di Lissone e il maître di Borgomanero sono la prova vivente che sposarsi a scatola chiusa, può essere la scelta giusta. Lo sarà anche per Daniela e Roberto, Camilla e Mauro, e Rossella e Andrea? Lo scopriremo nelle prossime otto puntate, e più precisamente nella decima, quando assisteremo alle decisioni finali. Nell’attesa, non ci resta che fare pronostici e scommettere sull’una o sull’altra coppia, certi che i colpi di scena, scompiglieranno le carte in tavola, ogni due per tre.


Cosa è successo alle coppie dopo il primo incontro davanti a parenti ed amici? Di tutto, dopo l’ebrezza che ha visto gli sposi festeggiare tra sorrisi, brindisi e balli sfrenati, c’è stato un momento in cui il tempo si è fermato e il silenzio li ha avvolti, è in questo spazio che si sono incontrati per la prima vera volta. C’è chi ha indossato una maschera e chi invece ha preferito uscire allo scoperto come Andrea: “Voglio che tra di noi sia tutto chiaro, sincero, altrimenti non ha nessun senso”.


Il viaggio di nozze in Tunisia ha fatto avvicinare Daniela a Roberto anche se a onor del vero i due hanno passato più tempo a fare selfie che a tenersi la mano. Lo sposo si è messo a nudo confessando la propria paura di volare e nonostante l’atteggiamento della sua mogliettina freni la spontaneità del presente, lui continua a provarci, è costruttivo. Lei fa la maestrina, gli insegna a fare ginnastica, gli propina consigli sulla dieta e in più di un’occasione lo tratta a pesci in faccia. Lui vorrebbe farle conoscere “il vero Roberto”, ma la strada è tutta in salita. Le parole della sposina di Arcore non sono incoraggianti: “Sei una pippa, sei pessimo, voglio il divorzio…”, ma Roberto non molla, nonostante la sintonia sia ancora un miraggio, lotta e si difende a spada tratta. Le modalità di controllo di Daniela non favoriscono la sessualità, tantomeno consentono di lasciarsi andare. Come trovare quell’intimità finora solo immaginata? La ricetta arriva da Nada, la sessuologa invita la coppia a mettersi l’uno nei panni dell’altro e dirsi quello che non si sono mai detti. L’esercizio consente a Daniela di capire che è lei a bloccare Roberto, e per la prima volta fa i complimenti a suo marito e apprezza la sua tenacia. Nonostante tutto riesce a darle speranza, che sia l’inizio di una piccola grande rivoluzione? 

A Taormina Rossella e Andrea si sono rinchiusi nel loro mondo, dopo una partenza tutta rose e fiori, affrontano la loro prima crisi. Andrea lamenta il fatto che sua moglie sia frenata e lo freni: ”Io le salterei addosso anche subito, ma è giusto rispettare i suoi tempi, anche se ho notato che ultimamente quando mi avvicino e provo a baciarla, lei mi respinge”. Dal canto suo lei ammette che quel che fanno è soprattutto parlare, “è il nostro hobby preferito”. Lui soffre per lo scarso coinvolgimento emotivo di Rossella: “Io sono più preso di lei, non mi vergogno a dirlo, prima eravamo compatti, adesso manca la fluidità che c’era prima”. Di contro a Rossella manca quella “spinta”, si è fermata a riflettere, e ha notato che da parte di Andrea c’è la volontà di correre, ma “razionalizzare i momenti emotivi di un’altra persona non è funzionale in un esperimento di questo tipo, non si può parlare di quello che sta accadendo nei sentimenti”, parola di Nada.


La relazione tra Camilla e Mauro è altalenante, dopo la tempesta tropicale che li ha tenuti prigionieri a Santo Domingo e il loro primo litigio, torna il sereno, e lui, con gran sorpresa di lei le confessa una cosa non da poco: “Sei riuscita a mettermi a mio agio, e non era facile. Hai superato le mie aspettative”. Camilla si scioglie, ma poi scappa, rientrata a Roma, davanti a certi commenti non graditi di suo marito non trattiene la delusione e il disappunto. Sentirsi dire “tu sei mascolina, sei donna ma non femmina” non fa piacere a nessuno. Lui su questo punto insiste, dimostra di non avere tatto. Il loro rapporto è un continuo tira e molla, la mentalità di Mauro e la sua visione arcaica della donna contribuisce a creare tensione. Ma secondo il sociologo tutto questo può non essere un male: “Il loro rapporto è molto espressivo seppur controverso e conflittuale, c’è molta passione tra loro”. Basterà a tenere in piedi il matrimonio? Intanto la prima settimana di convivenza è andata per tutt’e sei.