MasterChef 9, le ricette dell'ospite Jeremy Chan. VIDEO

La decima puntata di MasterChef 2020 ha avuto come ospite lo chef Jeremy Chan, entrato in scena in occasione dell’Invention Test, che come tema ha avuto l’incontro tra diverse culture diverse. Continua a leggere per scoprire le ricette dei piatti presentati a MasterChef dallo chef. La semifinale di MasterChef 2020 ti aspetta giovedì 27 febbraio alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455.

MASTERCHEF 9: SCOPRI LO SPECIALE

Nella decima puntata di MasterChef 2020 l’Invention Test ha avuto un tema molto importante: l’incontro tra diverse culture. In occasione della prova ha fatto il suo ingresso nella cucina di MasterChef uno chef che è la dimostrazione di quanto il mix di culture sia importante per la cucina contemporanea, Jeremy Chan. Che di un ristorante con influenze africane mixate con tutte le esperienze della sua vita, Jeremy Chan ha portato a MasterChef tre piatti con tre livelli di difficoltà diversi:

Platano, sale di lampone e emulsione di Scotch Bonnet e peperoncino affumicato

L’idea del piatto è influenzata dall’estetica della superficie di Marte. Si fa un’infusione di aceto, con lavanda, mele e cannella. Poi si fa un’emulsione con uovo, l’infusione di aceto e olio, come una maionese. Per il platano, invece, va fatta una marinatura nel latticello poi si mette in un mix di farine che vengono dall’Africa occidentale e si frigge tre minuti, poi si mette la polvere sul platano. Si tratta di un piatto che ha tutto: dolce, umami, amaro e piccante.

Riso jollof affumicato con zabaione di granchio e insalata di granchio

Si inizia facendo bruciare i pomodori in una pentola molto calda con l’olio e i condimenti: cipolla, pepe, zenzero e aglio. Si mettono nella pentola e non si toccano. Quando sono bruciati si frullano e si mischiano con il brodo di pollo. In questo brodo si cuoce il riso. Mentre si sta facendo il brodo si prende il granchio e si mette in acqua bollente, poi nel ghiaccio. Si prende tutta la carne marrone della testa, si mischia con uovo, zenzero e aglio e si frulla molto velocemente, facendo come uno zabaione. Poi si fa l’insalata prendendo la carne bianca e mischiandola con cipollina e un po’ di spezie.

Astice con fagioli con una salsa di guanciale

La salsa ha più di 20 ingredienti. Per farla si fa un soffritto con il guanciale e si frulla con un brodo di pollo. Poi si fa un moin-moin con insalata di astice e rapa con un’infusione di ibisco. Il moin-moin è un tortino che viene dall’Africa occidentale, per farlo bisogna mischiare la rapa cruda con i fagiolini ammollati e frullare tutto. A parte si monta l’albume e si mischia agli altri ingredienti, poi si cuoce al vapore per 15 minuti. Per l’astice si fa urro nocciola e lo si mette sull’astice mentre è sulla griglia.