MasterChef 9: cos'è successo nella decima puntata

40 ingredienti per una ricetta, uno Skill Test sulle tecniche di cottura, due eliminazioni e lo chef stellato Jeremy Chan come ospite. La nona edizione del cooking show di Sky procede verso la semifinale

GUARDA CHI SONO GLI ELIMINATI DA MASTERCHEF 9 SINO AD ORA

MasterChef, LO SPECIALE Il LIVEBLOG

Dopo l’eliminazione di Luciano e Francesca, i concorrenti rimangono in cinque, pronti a giocarsi il tutto e per tutto per accedere alla finalissima di MasterChef Italia 9.

Ripercorriamo i momenti cruciali della decima puntata del cooking show di Sky, in attesa della semifinale, giovedì 27 febbraio alle 21.15 su Sky Uno.

Colpo di scena alla Mistery Box

La Mistery Box porta gli aspiranti chef a dare libero sfogo alla creatività: i concorrenti progettano una personalissima ricetta, descrivendone i passaggi e disegnandone l’impiattamento. Una volta terminata la fase di ideazione, colpo di scena: ogni concorrente deve passare la propria creazione al vicino di banco, ritrovandosi a cucinare il piatto dell’avversario. Le tre preparazioni più interessanti sono quelle di Maria Teresa, che su indicazione di Marisa crea una salsa di accompagnamento “spaziale”, di Luciano, che cucina la ricetta di Nicolò, conquistando la giuria, e di Antonio che, partendo da un’idea di Luciano, crea “un piatto buono, elegante”. E’ quest’ultimo concorrente a vincere la prova, guadagnando un vantaggio in vista del successivo Invention test.

 

 

Invention Test: ospite chef Jeremy Chan

L'Invention Test celebra l'incontro fra diverse culture con la cucina dello chef stellato Jeremy Chan, che presenta tre piatti molto complicati. Antonio ascolta i consigli sulle preparazioni e poi azzarda, scegliendo per sé e per i compagni quella più complicata. I concorrenti provano a replicare l’astice moin-moin, ovvero astice con fagioli, salsa di guanciale e torta moin-moin con insalata di astice e rapa all'infusione di ibisco. La ricetta contiene 40 ingredienti e la sfida, per facilitare gli aspiranti chef, è divisa in diverse fasi a tempo, che mettono a dura prova l’intera MasterClass. 

 

 

MasterChef 9, eliminata Francesca

La giuria assaggia le creazioni dell’Invention Test. Il piatto di Antonio presenta una buona cottura dell'astice e anche Maria Teresa e Davide, nonostante qualche problema, superano la prova. Marisa non è soddisfatta del suo lavoro e chef Antonino Cannavacciuolo concorda; deludono anche Francesca (con un piatto esageratamente speziato) e Luciano. Al contrario, Nicolò soddisfa il palato di chef Giorgio Locatelli ("Si avvicina molto alla ricetta di Jeremy") e dell’ospite ("Hai usato l'istinto per trovare il sapore giusto, questo è importante"). Nicolò vince l’Invention Test; Francesca - fra i peggiori insieme a Marisa - deve lasciare la cucina di MasterChef Italia. 

 

 

Lo Skill Test di MasterChef 2020

Per i sei aspiranti chef rimasti in gara è il momento dello Skill Test, una prova a tre round che testa le capacità tecniche dei concorrenti e la loro conoscenza delle diverse modalità di cottura. Nicolò, vincitore dell'Invention Test, sceglie l'ordine delle prove: prima la gratinatura promossa da chef Locatelli, poi la cottura in umido proposta da chef Barbieri e, infine, l’affumicatura secondo chef Cannavacciuolo. Nessuno brilla durante la prima manche, ma Marisa e Davide fanno meglio degli altri e guadagnano la salvezza. Luciano, Nicolò, Antonio, Maria Teresa proseguono con la cottura in umido del pollo, una ricetta che riesce particolarmente bene agli ultimi due concorrenti, che salgono in balconata. A giocarsi l’ultima chance di rimanere in gara sono Nicolò, che dice di avere affumicato pochissime volte, e Luciano, apparentemente più sicuro. La cucina di MasterChef Italia, però, è piena di insidie: il siciliano Luciano De Marco è eliminato dalla gara.

 

 

Rivedi i momenti migliori di Masterchef Italia 9 sul nuovo sito ufficiale