EPCC a Teatro: la Conferenza Stampa

Inserire immagine

EPCC debutta a teatro con sei appuntamenti speciali al Teatro Franco Parenti di Milano: l'appuntamento con E poi c'è Cattelan a Teatro è ogni martedì alle ore 21.15 in esclusiva su Sky Uno . La prima ospite è Emily Ratajkowsi

Alessandro Cattelan porta il suo late night show in prima serata e lo fa con sei appuntamenti speciali di un'ora ciascuno dal Teatro Franco Parenti di Milano. Si parte il 25 settembre alle ore 21.15 su Sky Uno. Ospite della prima puntata è Emily Ratajkowski. Poi arriveranno, tra gli altri, Chiara Ferragni, Andrea Bocelli, Alex Del Piero, Andrea Dovizioso, Daria Bignardi, Roberto Saviano, Gué Pequeno, Monica Cirinnà, Roberto Mancini e Valerio Mastrandrea. Parteciperanno Elisabetta Canalis, Alessandro Borghi e Diego Passoni giusto per fornire qualche nome. Ospiti musicali TheGiornalisti, Benji&Fede, Salmo, Achille Lauro e Quantin40. Al fianco di Cattelan ci sarà la sua resident band, gli Street Clerks.

Dunque la nuova casa di Alessandro Cattelan è un teatro storico di Milano e lui affronta questa avventura con la consueta ironia a partire da un video introdotto da una voce fuori campo "Siamo in un luogo di cultura, lui vorrebbe il Premio Nobel di Letterattura, non vuole brani in promozione..." e ha insidiargli la coscienza appare Valerio Mastrandrea che gli cammina dietro in una versione da strada di Birdman che lo tormenta dicendogli "lascia stare il teatro...fidati di me torna a Rogoredo".

Ma Cattelan si ribella: "Io amo il teatro e lo rispetto" e dopo avere confuso il dehors del Franco Parenti con un centro massaggi, Alessandro Cattelan si prende il palcoscenico partendo dal teatro come luogo di magia: "Venire qui trasmette una energia diversa, entrare in un sipario vero è una emozione diversa. Abbiamo intrapreso questa avventura senza paura grazie a Sky, dovevamo stabilire cosa comunicare oltre al lato dell'intrattenimento. Abbiamo ospiti che vengono a mettersi in gioco. Non siamo mai stati un programma al servizio dell'ospite, anzi, lui deve essere disponibile a giocare con noi. Abbiamo Andrea Bocelli che entra sui pattini a rotelle, con Roberto Saviano c'è una sfida...". Ma non sbilanciamoci troppo. Possiamo però assicurare che non si fugge la realtà. I monolohi  affronteranno temi quali l'uso e l'abuso dei social network nelle sue derive più divertenti, il bullismo online e offline, l'eccessivo ricorso al politicamente corretto, e cosa significa oggi essere radical chic.

Prima di andare a respirare la polvere del palco, a morderne le assi, Alessandro Cattelan comunica di avere scritto "una canzone trap che si intitola Broccoletti, per chi combatte, come me, con i figli che non vogliono mangiare l'insalata". E poi sottolinea che "questo è un genere televisvo che è nato nei teatri. Un genere come questo è molto definito. L'intento non è fare l'agguato all'ospite, quello che conta è che lui partecipi alla puntata, poi si va dove ti porta il cuore". Infine il giusto tributo agli Street Clerks: "Sono una colonna fondamentale di EPCC: bravi, veloci, svegli, grandi musicisti che non se la menano come i grandi e sanno scherzare".