Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, il meglio della puntate 10 e 11 nel Valles e a Montseny

Continua l’avventura di Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna , alla ricerca dei migliori ristoranti della Catalogna. Le puntate 10 e 11, andate in onda il 31 luglio, ci hanno regalato, nuovamente, momenti di alta cucina, ed è stata davvero dura per il nostro chef decretare il vincitore. Continua a leggere e scopri cos’è successo! Inoltre, ricorda che il programma va in onda tutti i mercoledì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455.

Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, vai allo Speciale Il meglio delle puntate 8 e 9 Le foto delle puntate 8 e 9 Le foto delle puntate 6 e 7

Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, episodio 10

È tempo per Marc Ribas di dedicarsi a una categoria mai esplorata fino ad ora…i ristoranti per famiglie! Lo chef ha ricercato questa particolare tipologia nel Valles: come sempre sono stati quattro i ristoratori che si sono affrontati, e la sfida è stata di altissimo livello. Scopriamo com’è andata!

Il primo ristorante in gara è stato La Masia di Xavier. L’uomo ha ammesso di trascorrere tutti i weekend nel suo locale, a cui dedica tutto se stesso. La Masia è nata nel 1969 dal sogno dei suoi genitori, prima ancora che Xavier nascesse. La cucina proposta è molto tradizionale, e pensa di poter vincere per la qualità molto alta dei propri piatti. Tuttavia, la visita al ristorante ha guadagnato di poco la sufficienza, ottenendo un punteggio medio di 6,4.

Il secondo ristorante in gara è stato il Can Farrell di Mireia. La donna, da piccola, amava i locali con annessa area giochi ed ora, nel suo, è disponibile una grandissima zona per permettere ai bambini di giocare. Il Can Farrell è situato all’interno di una grande Masia del XV secolo ed offre piatti tipici della zona, configurandosi come molto tradizionale. Il ristorante è discretamente piaciuto agli altri ristoratori, ottenendo una media di 7,0 punti.

El Portal Vell è il ristorante successivo, di Julià. L’uomo è un capocuoco, e si occupa di gestire ogni aspetto della cucina. Non si ritiene una persona estremamente esigente, ma richiede comunque molto impegno ai suoi collaboratori. Il ristorante apparteneva ai suoi nonni e vanta, di conseguenza, un’importante tradizione famigliare. Il punteggio medio è stato di 6,8.

Infine è stata la volta di una ristoratrice che si definisce una vera artista, Katty, del Candombe. La donna è originaria dell’Uruguay, e propone una cucina a base di carne, cucinata alla brace e alla griglia. La conduzione del ristorante è famigliare, e vanta molta esperienza. Purtroppo, la visita al Candombe non ha convinto pienamente gli altri ristoratori, e non ha ottenuto la sufficienza: il punteggio medio è stato di 5,7.

La gara è stata vinta dal…Cal Farrell! Il ristorante ha vinto ben 5.000 € da investire nella propria attività come preferisce. Il sigillo blu, invece, è andato a El Portal Vell, per l’uso sostenibile dell’acqua.

La media dei voti di Marc è stata la seguente:

La Masia: 7,4

El Portal Vell: 7,6

Il Candombe; 8,0

Cal Farrell: 8,4

Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, episodio 11

Stivali da montagna e un GPS: sono questi i due strumenti fondamentali per andare a caccia di funghi nel Baix Montseny! Marc Ribas è andato, infatti, alla ricerca della migliore cucina a base di funghi. Quattro ristoranti si sono sfidati per vincere 5.000€…rivediamo insieme com’è andata!

1) La prima ristoratrice ha lasciato il lavoro di odontotecnico per aprire un ristorante. La donna è Susanna, del Gessamì, locale che si trova ai piedi del massiccio del Montseny. La cucina proposta è molto tradizionale, casereccia, ma con un tocco innovativo. Quando suo marito si è ammalato ha dovuto lasciare il lavoro per occuparsi di lui. Purtroppo è venuto a mancare e, nonostante i sacrifici, ha voluto voltare pagina, aprendo il ristorante con la figlia. Il voto medio è stato di 6,5 ed il ristorante ha ottenuto il Sigillo Blu per l’utilizzo ecosostenibile dell’acqua.

2) Il Mas Gelat di Teresa è il secondo ristorante in gara, che la donna gestisce insieme al marito. Il suo ruolo in cucina consiste nell’inventare piatti innovativi avendo, come base, una cucina tradizionale. Quando ha deciso di acquistare il ristorante, ha dovuto totalmente trasformarlo: inizialmente era una location buia e tenebrosa, ed ora è un locale luminoso e bianco. Teresa si ritiene molto esigente e molto competitiva. Tuttavia, la visita al Mal Gelat non è andata affatto bene, e ha ottenuto un punteggio medio di 4,6.

3) Il terzo ristoratore ama i manga, i videogiochi e la filosofia e ha…a solo 21 anni! Si chiama Guillem ed è il co-proprietario del Can Collet del Pla. Inizialmente avrebbe voluto fare il deejay di musica elettronica ma, dovendo pagare l’affitto è stato assunto come cuoco e da lì ha trovato la sua vera vocazione. Guillem definisce il menu del ristorante molto interessante e la location da urlo. Tuttavia, anche il Can Collet del Pla non ha raggiunto la sufficienza, ottenendo un punteggio medio di 5,4.

4) Infine, abbiamo incontrato una vera e propria malata d’amore per la ristorazione, che è stata contagiata dal marito. Si chiama Lorena ed è la co-proprietaria del 4 Vents 3.0. La famiglia del marito, Marc, ha aperto il ristorante nel 1964 e da allora sono passate tre generazioni. Lorena accoglie i clienti, prende le ordinazioni e coordina il tutto, definendosi molto esigente. Offre piatti creativi, tradizionali, ma con un tocco diverso. Con la sua cucina molto tecnica e attuale, è convinta di avere tutte le carte in regola per vincere la competizione. Il punteggio medio è stato di 7,1 punti.

La gara è stata vinta proprio da quest’ultimo ristorante, il 4 Vents 3.0, che si è aggiudicato il titolo di miglior ristorante a base di funghi.

I voti di Marc sono stati i seguenti:

Mas Gelat: 6,0

Can Collet del Pla: 6,4

Gessamì: 8,0

4 Vents 3.0: 8,4