Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna: ristoranti originali e fast food d'autore a Barcellona

Nuova settimana per Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna , che è andato in onda con gli episodi 7 e 8 . Il nostro amato chef catalano ci ha portati, nuovamente, a Barcellona , alla scoperta di nuovi, interessanti, sapori. Scopri cos’è successo in queste due, entusiasmanti, puntate! Il programma ti aspetta tutti i mercoledì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455.

Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, vai allo Speciale

Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, episodio 7

Marc Ribas è tornato nella splendente Barcellona, portandoci alla scoperta dei ristoranti più originali della città, il cui intento è distinguersi dalla massa. Il viaggio di Marc ci ha portati alla scoperta dei seguenti ristoranti:

  • Il Rio Dragòn, di Gang Li, ristorante cinese che non offre la tipica cucina orientale proposta dalla maggior parte dei suoi competitors, ma quella specifica del Nord della Cina. Il proprietario si definisce uno chef, un cameriere, un mago e…molto simpatico! La visita al Rio Dragòn è andata piuttosto bene, anche se la location non ha particolarmente convinto gli altri concorrenti, che l’hanno definita semplice e trasandata. Tuttavia, i piatti hanno accontentato tutti i concorrenti, a parte qualche lamentela sui troppi cibi fritti. Il voto provvisorio è stato di 98/150.
  • Il secondo ristorante in gara è l’Alkaline, di Richard Glezmar. Per lui la cucina è l’elemento più importante di un ristorante, e dev’essere salutare ed equilibrata. Il suo sogno è quello di creare dei sottomarchi, come uno shop e un hotel a marchio Alkaline. La location è piaciuta ai visitatori, ma non ha convinto del tutto, pensando che Richard avrebbe potuto osare di più. I piatti sono tutti salutari, e per ogni portata è riportato il livello del PH, scelta che non è del tutto piaciuta agli altri concorrenti. Il voto provvisorio è stato di 101/150.
  • È stata poi la volta del Passion Show di Vanessa Guillèn, un’artista che ha deciso di realizzare il proprio spettacolo personale. Il locale si presenta come una sorta di night club futuristico, in cui la proprietaria offre una cucina mediterranea, e non solo: lei stessa canta e balla, proponendo ai suoi ospiti un vero e proprio show. Il voto provvisorio è stato di 96/150.
  • L’ultimo ristorante in gara è il Dans Le Noir? di Adrià Subirana, un posto davvero particolare, poiché si mangia…al buio! La cucina offerta è spagnola e francese, con alcuni tratti internazionali e creativi. La particolarità, come anticipato, sta nel fatto che si mangia completamente al buio e non è possibile vedere cosa c’è nel piatto. Il progetto nasce per dare voce alla disabilità, difatti i camerieri sono tutti non vedenti. L’esperienza umana e sensoriale, però, non ha del tutto convinto gli altri visitatori, che hanno assegnato, in totale, un punteggio di 78/150.

Il vincitore dell’episodio è il Rio Dragòn, che ha guadagnato il titolo di miglior ristorante originale di Barcellona. I voti di Marc sono stati i seguenti:

  • Rio Dragòn: 41
  • Dans Le Noir?: 33
  • Passion Show: 41
  • Alkaline: 35

Marc Ribas 4 Ristoranti Spagna, episodio 8

L’ottavo episodio ha visto Marc Ribas trattenersi nuovamente a Barcellona, alla scoperta del miglior fast food gourmet. Nelle grandi metropoli è naturale essere di corsa, e questa tipologia di ristorante è perfetta per chi vuole essere servito in poco tempo. Scopriamo quali ristoranti hanno gareggiato!

  • Il primo ristorante in gara è stato l’Els Pinxus di Teresa. A detta della proprietaria, l’ingrediente più caro utilizzato è il pane, e i loro punti di forza sono l’entusiasmo e la passione che anima il locale. I piatti sono buoni, belli e arrivano in fretta. Gli ospiti hanno apprezzato particolarmente la cucina e la location e il voto provvisorio è stato di 102/150.
  • Successivamente, è stata la volta del Comolocas di Lourdes Anchuela che, con la sua socia, ha deciso di aprire questo gustoso fast food. Inizialmente, i concorrenti sono piuttosto restii dinanzi alla location, definita come un accozzaglia di elementi non accomunati da nulla. Tuttavia, la cucina è piaciuta, ed il voto è stato di 93/150.
  • Il terzo ristorante presentato è stato il Taco Alto di Antonio, giovane messicano che vive in Spagna dal 2011. Si è integrato molto bene in città e ha deciso di offrire la cucina tipica del suo paese d’origine, dopo aver testato ben 151 taquerie in Messico. La location è piaciuta molto agli altri concorrenti, così come la cucina, ottenendo un punteggio pari a 116/150.
  • Juan Andrès è il proprietario dell’Arepamundi, ristorante che offre specialità venezuelane. Inizialmente aveva poche disponibilità economiche per aprire il fast food, ma la grande passione che lo anima gli ha permesso di superare numerosi ostacoli. La location non è piaciuta molto agli altri ristoratori, in quanto troppo piccola, seppur abbiano apprezzato molto la personalizzazione di Juan. Tutti i concorrenti sono rimasti entusiasti della cucina, ma sono stati stretti con i voti. Il punteggio provvisorio è di 92/150.

Chi ha vinto la sfida? Il Taco Alto di Antonio, che ottiene ben 5.000 € e il titolo di migliore fast food di Barcellona!
I voti di Marc sono stati i seguenti:

  • Els Pinxus: 43
  • Comolocas: 42
  • Arepamundi: 40
  • Taco Alto: 40