Trattoria Il Gabbiano, Cremona: 4 cose da sapere

Inserire immagine
Trattoria Il Gabbiano di Andrea Fontana

L'ultimo appuntamento con 4 Ristoranti 2019 ha visto protagonista Cremona. Quattro ristoratori si sono sfidati per aggiudicarsi il titolo di miglior ristorante di cucina di campagna del cremonese. Continua a leggere e scopri di più su Andrea Fontana, proprietario della Trattoria Il Gabbiano

Vai allo Speciale di 4 Ristoranti

TRATTORIA IL GABBIANO

Location: antica

Conto: 30€

Servizio: da trattoria, ma curato

Menù: tradizionale con un po' di rivisitazione

Il ristorante si trova nella piazza del paese di Corte De' Cortesi con Cignone, era il vecchio bar centrale. Una vecchia struttura con una sala enoteca e tre salette. La mise en place è molto semplice e curata. Il menù è prettamente tradizionale con qualche piatto rivisitato. La cucina cremonese per Andrea è una cucina di pasta fresca, carne, insaccati e animali da cortile e non è da legare strettamente al bollito, che ritiene una tradizione di tutto il Nord Italia. Lui lo fa su ordinazione, servito su vassoi al centro del tavolo perché “il bollito è un piatto unico, completo e ricercato che va condiviso”. I tagli utilizzati sono cinque: manzo, lingua salmistrata, gallina, testina e cotechino “che deve appiccicare”.

Andrea Fontana, 43 anni, è titolare, responsabile di sala e degustatore professionista della Trattoria Il Gabbiano. E' un conoscitore del luogo, parlante, esperto sommelier, un po’ professore, ama spiegare tutto quello che sa sulla cucina. Fondamentale è l’amore nei confronti di questo lavoro, perché solamente con la passione si può sopravvivere quindici ore al giorno dentro un ristorante. Ritiene di fare il lavoro più bello del mondo: “I momenti più belli della vita le persone li festeggiano al ristorante”. Nell’ottica del programma Andrea è pronto a criticare e a dare voti bassi quando è necessario: “Sotto il 4 non dovresti nemmeno fare questo lavoro”. Si sente pronto non solo a guardare e assaggiare i piatti, ma soprattutto ad osservare e valutare tutto ciò che c’è intorno, in primis il servizio. Di una cosa è sicuro: gareggia per vincere.