Adulis, Milano: 4 cose da sapere

Inserire immagine
Isayas è il proprietario di Adulis, ristorante eritreo

La sfida della prima puntata ha visto quattro ristoranti etnici di Milano scontrarsi a suon di piatti tipici. A giudicare il migliore, come sempre Chef Alessandro Borghese. 4 Ristoranti ti aspetta in Prima Tv Assoluta, tutti i martedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 311 o 11. 

Vai allo Speciale di 4 Ristoranti

Adulis

Location: classica, etnica e caratteristica

conto: 15 €

Servizio: gentile e familiare

Menù: tradizionale eritreo

Entrare nel ristorante Adulis è un po' come fare un viaggio in Eritrea. Il clima è conviviale, i colori della location sono quelli della natura, ricordano il legno, il bambù e i manti degli animali. Il locale è disposto su due sale: una grande all'entrata e una seconda più piccola; alcune delle sedute e dei tavoli sono tradizionali: sedie basse e tavoli rotondi.

Isayas, 67 anni, è il titolare di Adulis, ristorante eritreo. Isayas è nato in Etiopia e si è trasferito a Milano dove ha aperto il suo ristorante. Ama questa città e i milanesi annessi. E' un vero intrattenitore, simpatico e chiaccherone.

Il Capodanno eritreo è "molto festoso". All'Adulis per l'ultimo giorno dell'anno c'è sempre molta gente e tutti gli ospiti sono vestiti con gli abiti di festa colorati eritrei, soprattutto le donne che sfoggiano vestiti dai tessuti particolari. Poco prima della mezzanotte parte il countdown, a mezzanotte in punto la musica eritrea risuona a tutto volume per annunciare il nuovo anno e si aprono le danze. 

In cucina a fare da padrone è l'agnello da mangiare con l'enjera, una specie di larga crêpe che fa da contenitore per le altre pietanze; si bevono vini sudafricani e spumante eritreo per brindare a un nuovo 2019.