4 Ristoranti Friuli: vince l'agriturismo Altùris. L'intervista al vincitore

Inserire immagine

Alessandro Borghese 4 Ristoranti nella sesta puntata ci ha portato alla scoperta del Friuli Venezia Giulia e del miglior ristorante friulano con cantina: l'Agriturismo Altùris di Marco . In onda del prossimo appuntamento, martedì alle 21.15 in esclusiva su Sky Uno , leggi l'intervista al vincitore

Immersi nei vigneti di una regione che da sempre è punto d'incontro delle culture italiane, austriache e slave, assaporiamo con Alessandro Borghese, l’atmosfera di luoghi magici, dove il tempo sembra essersi fermato. Siamo in Friuli Venezia Giulia, terra nota per i suoi gran vini, in special modo per quelli bianchi, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Sauvignon, Chardonnay e Friulano, per citarne solo alcuni. La puntata che ha visto sfidarsi la Tenuta di Blasig di Elisabetta, l’Osteria della Ribolla di Alberto, il Castello Formentini di Massimo e l’Agriturismo Altùris, ha incoronato vincitore quest’ultimo. Il miglior ristorante con cantina è di Marco Zorzettig, la sua famiglia produce vino dal 1800, e si trova alle porte di Cividale del Friuli. Circondato dal verde, l’Agriturismo di Marco ha sbaragliato la concorrenza regalando un’esperienza unica in cui il gusto della tradizione si coniuga con quello moderno dei prodotti di qualità. A poche ore dall'incoronazione abbiamo chiesto al vincitore di raccontarci questa sua esperienza per scoprire che Marco è un uomo sincero e schietto come il vino che produce da intere generazioni. Lavora e ha sempre lavorato con grande slancio, senza risparmiarsi, secondo i valori e i principi sani di una volta. Con lo sguardo sempre volto all'orizzonte e i piedi ben saldi alla sua terra, viaggia in cerca di nuovi stimoli da concretizzare.  

Cosa le resta nel cuore del programma?
La cosa che mi ha colpito di più di questa esperienza è che tutte le persone sono state estremamente disponibili, educate e di grande professionalità. Alessandro per primo. Mi è capitato altre volte di fare qualcosa per la tv, ma spesso succede di avere a che fare con persone un po’ spocchiose. La troupe di 4 Ristoranti, al contrario, è speciale.
E’ apparso amareggiato per i voti bassi dati ad Alberto: vi siete chiariti?
La verità è che anche l’indomani sono andato da lui a scusarmi, ci siamo chiariti, è un gioco. Diciamo che essendo una persona spontanea e diretta a volte parlo un po’ troppo e qualche volta, come questa, dovrei stare zitto. Ma non importa, è andata comunque bene.
La sua franchezza le ha impedito di usare strategie.
Tutti mi hanno confermato che “sono come appaio”. Ciò che ho detto lo penso davvero, io sono così, e tutti conoscono questo mio lato. I miei voti sono stati reali. Se do un otto alla location devo essere sul mare o comunque in un posto spettacolare, devo emozionarmi.
Si aspettava la vittoria?
No, diciamo piuttosto che lo speravo, noi siamo l’ultima del carro, gli ultimi nati, anche per questo non mi aspettavo di vincere. E poi temevo la Ribolla di Alberto.
A maggior ragione, un grande riconoscimento. Assolutamente, sono stato molto felice per tutta la squadra. Il mio mestiere è vendere vino ma ho imparato molto dagli altri girando per lavoro.
Cosa ha imparato da questa avventura?
Una lezione di vita, ho potuto vedere come sono veramente le persone che ti circondano, nel bene e nel male. In quattro giorni credo di aver perso due chili per l’ansia, ci tenevo a fare bella figura e a non fare figuracce.
Che cosa vi ha fatto vincere?
Forse l’essere stati onesti, in più la nostra location ha il suo perché. L’agriturismo è posizionato tra i vigneti, il cuore pulsante di quella che è la nostra vita in Friuli.
Cosa la colpisce in un ristorante?
Per me la cosa essenziale è potersi sentire a casa, non tanto sentirsi coccolati, a volte si ha bisogno anche di stare un da soli, ma la pace, la tranquillità di sentirsi a casa è la cosa più bella della 
Cos’è per lei il vino?
La vita e anche l’economia, se non avessi il vino, se non avessimo il vino non avremmo potuto fare niente di tutto quello che stiamo facendo.
Una bottiglia che rappresenti la sua partecipazione a 4 Ristoranti?
Una bollicina perché è frizzante, comunica emozione, qualcosa di molto particolare.
Ha un sogno nel cassetto?
Con il carattere che ho non mi accontento mai, devo sempre avere dei traguardi da raggiungere, tanti progetti li abbiamo realizzati. Al momento sogni nel cassetto non ne ho, ma sono sempre in movimento.