4 Ristoranti: i Trulli Panoramici, un agriturismo vecchia maniera

Inserire immagine

Alessandro Borghese per la settima puntata del suo show cooking arriva in Puglia per incoronare la miglior cucina ospitata nelle costruzioni simbolo della regione centro-meridionale. A correre per il titolo anche Marianna Rotolo una 25enne che è una vera forza della natura

Un ristorante aperto solo su prenotazione che promette cibo genuino, preparato in maniera ricercata, in un’atmosfera unica e in grado di far compiere un vero “tuffo nel passato”. È questo il biglietto da visita dell’agriturismo Trulli Panoramici, diretto dalla giovane chef e titolare, Marianna Rotolo. Il locale si trova fuori dal centro di Alberobello, in una posizione strategica che gli permette di puntare su una clientela più esigente in cerca di un’esperienza autentica. Atmosfera e qualità riproposte anche nell'appuntamento in onda il 13 luglio, alle 21,15 su Sky Uno, per la settima puntata di 4 Ristoranti - Estate. In quell’occasione, infatti, Alessandro Borghese è chiamato ad incoronare la miglior cucina nei trulli.


All’interno di una stalla piena di sorprese

I Trulli Panoramici sono ospitatati in un’ex casa padronale che si sviluppa in una parte antica, composta da trulli adibiti a case per gli ospiti e dalla ex-stalla che è stata trasformata in un ristorante. La scelta è stata ragionata ed è figlia della convinzione che “il trullo era un’abitazione e abitazione deve restare”. Inoltre le costruzioni simbolo della Puglia centro-meridionale sono storicamente piccole e con spazi molto stretti, ragione per la quale Marianna ha deciso di puntare sulla grande stalla che è stata ristrutturata valorizzando la pietra viva e lasciando le ex-mangiatoie per bovini a vista.


Marianna centra sempre l’obiettivo

La titolare dell’azienda nonostante i suoi 25 anni è una vera e propria “macchina da guerra” in grado di ricoprire più ruoli contemporaneamente. Marianna, infatti, è una mamma ma anche la chef della struttura e, nel tempo libero, fa l’indossatrice. Nel mentre si è laureata con il massimo dei voti in turismo e si dedica al tiro a segno. Una disciplina a cui la giovane titolare dei Trulli Panoramici riconosce molti meriti: sparare, infatti, per lei è impostazione e autocontrollo, per poi centrare sempre l’obiettivo. Capacità che ha imparato a mettere in pratica all’interno del ristorante. I Trulli Panoramici appartengono alla sua famiglia da cinque generazioni e negli ultimi anni la cucina è passata di mano a tre donne. Marianna, infatti, realizza i suoi piatti con l’aiuto della sorella di sedici anni e della zia di settanta, che è “la maga delle orecchiette fatte in casa”. Per questa ragione la titolare di questo agriturismo crede fortemente nel lavoro di squadra, o meglio, “di famiglia”. Non a caso lei e i suoi fratelli si fanno chiamare “i Rotolo Brossss”, anche se Marianna ci tiene a precisare il suo ruolo di “leader” all’interno dell’azienda, che le consente di dirigere al meglio la brigata.


Il vero “km zero”

L’agriturismo di Marianna può vantare anche un terreno di 18 ettari che circondano l’azienda e dove vengono coltivati e prodotti moltissimi ingredienti utilizzati poi nelle pietanze proposte. Dall’olio al vino, passando per le marmellate, i formaggi e gli ortaggi, più un grande orto che consente alla famiglia Rotolo di portare a tavola la genuinità e la tradizione di questa terra. Le linee guida in cucina, infatti, sono orientate dalle classiche ricette della nonna che però si fondono con innovazione e un pizzico di originalità, soprattutto nell’impiattamento. Per riuscirci, Marianna sfrutta tutto il tempo che le viene concesso dall’apertura solo su prenotazione, che le consente di pensare e studiare con accuratezza il menù. Il risultato sono piatti esteticamente molto appetibili e naturalmente genuini: adattissimi per la sfida rappresentata da 4 Ristoranti.

TAG: