4 Ristoranti, la splendida diversità del Nautica di Arona

Inserire immagine
Il Nautica

Per la sesta puntata del suo show cooking, Alessandro Borghese deve incoronare il miglior locale vista Lago Maggiore. Tra i contendenti c’è Michele Commisso, il titolare di questa struttura in provincia di Novara che può contare su una location d’eccezione

Si affaccia sul Lago Maggiore ma la sua specialità è il pesce di mare. È questo il tratto distintivo del Nautica, il ristorante di Michele Commisso, che, partendo da zero, è riuscito ad aprire il locale dei suoi sogni. La possibilità di poterci riuscire è arrivata con un bando del Comune di Arona, in provincia di Novara, che lui è riuscito a vincere presentando un progetto per rilanciare la struttura. Così dopo averlo sistemato e considerando che poteva già contare su un grande potenziale scenico, ha deciso di puntare sui piatti della tradizione ma preparati con creatività. Esperimenti gastronomici che nella puntata del 6 luglio, alle 21,15 su Sky Uno, Michele può sottoporre ad Alessandro Borghese ed agli altri tre concorrenti per la sesta puntata di 4 Ristoranti - Estate. L’obbiettivo dei contendenti questa volta è aggiudicarsi il titolo di miglior locale vista lago.


Il ragazzo arrivato dalla Calabria

La scelta di non puntare sul pesce di lago ha radici lontane. Michele, infatti, in Piemonte ci è arrivato partendo dalla Calabria, terra che ha lasciato a 13 anni “per andare al Nord a frequentare l’alberghiero”. Una scelta difficile che gli è costata molti sacrifici: “Avevo detto a mia madre che la scuola la pagava lo Stato, ma non era vero e per pagarmela lavavo i piatti di notte”. Esperienze che l’hanno segnato e che hanno fatto maturare in lui una grande fame di riscatto che gli dà l’energia giusta per impegnarsi al meglio nella buona riuscita del Nautica. E i risultati, per adesso, lo soddisfano perché è convinto di avere “il più bel locale della zona”, che, a differenza della concorrenza, sperimenta e propone cose nuove: “gli altri fanno tutti una cucina uguale, gli stessi due piatti di lago che girano e nulla di più. Io lavoro con la freschezza e con la continuità del pesce di mare”. Convinzioni che possono lasciar pensare che Michele sia uno spaccone, un pregiudizio che il titolare di Nautica ci tiene a smentire: chi lo conosce, assicura, che è un ragazzo sensibile, generoso e un gran lavoratore.


L’ultimo ristorante, il più lontano dalla confusione

Per raggiungere il Nautica, come ha scoperto anche Alessandro Borghese - bisogna prendere la strada che esce dal paese in provincia di Novara e recarsi verso Nord. Il ristorante è l’ultimo di quelli che ad Arona si affacciano sul lago, lontano dal viavai delle persone. Un aspetto che potrebbe sembrare uno svantaggio ma che in realtà Michele considera un punto a favore: “in questo modo da noi arrivano solo i clienti che hanno già escluso tutti gli altri, preferendo la bellezza del Nautica”. E, in effetti, è difficile non apprezzare l’ambientazione di questo ristorante che può vantare un’ampia terrazza sul lago e una romantica torretta dove è possibile cenare a lume di candela. “Nautica è il più bel locale della zona – conclude con orgoglio Michele - una vista così non c’è nemmeno a Portofino”.

TAG: